1. Home
  2. Sport e tempo libero
  3. Dove allenarsi

Tutte le regole per la riapertura dei centri sportivi

Il 24 maggio c'è stata la tanto attesa riapertura dei centri sportivi. Scopri tutte le regole per accedervi sia per i gestori che per i clienti

05-06-2021 (Ultimo aggiornamento 07-06-2021)

Dove allenarsi

Grazie al cosiddetto decreto riaperture, il 24 maggio ha segnato la riapertura dei centri sportivi.
Per tanti appassionati di sport, che per moltissimi mesi hanno dovuto trovare una alternativa a palestre e luoghi al chiuso dove svolgere la loro attività, questa data ha rappresentato la possibilità di poter riprendere ad allenarsi con costanza.
Se è vero che molti si sono ingegnati per riuscire a non perdere l’allenamento con soluzioni alternative, è però altrettanto vero che l’apertura dei centri sportivi permette molte opportunità in più, oltre al fatto che consente una diversa socializzazione. Per esempio, la riapertura dei centri sportivi dedicati al calcetto interessa moltissimi giovani e ragazzi che non hanno potuto giocare assieme per mesi.

Riapertura centri sportivi Covid: tutte le regole

La riapertura delle attività sportive nel 2021, tuttavia, non è ancora completa, in quanto per le piscine al chiuso, per esempio, ci sarà ancora da aspettare fino al 1° luglio. Le piscine all’aperto, invece, sono già aperte dal 15 maggio.
Tuttavia, riapertura non significa che non vi siano regole da rispettare. Ecco, dunque, quali sono le norme stabilite per accedere ai centri sportivi, quali sono i protocolli da rispettare, sia da parte di gestori sia da parte dei clienti.

La riapertura dei centri sportivi permette finalmente di allenarsi anche al chiuso, dopo molti mesi di chiusure, aperture e limitazioni. Restano però valide alcune regole molto importanti, per evitare la diffusione della malattia nel caso in cui vi accedessero persone che sono state contagiate.

Obbligo della mascherina

Come avviene in tutti gli ambienti chiusi, persiste l’obbligo della mascherina eccetto nel momento in cui si fa attività sportiva. Ciò significa che quando ci si sposta in qualsiasi area del centro sportivo si deve indossarla, mentre la si può abbassare mentre si pratica l’attività sportiva. Anche nel momento in cui ci si sposta da un attrezzo sportivo all’altro, la mascherina va indossata.

Le distanze minime da rispettare

Indipendentemente dal fatto che si indossi la mascherina, persiste l’obbligo di mantenere una distanza tra le persone di almeno un metro.
Mentre gli svolge l’attività fisica, è invece necessario mantenere una distanza minima di due metri. Quindi, i macchinari e le attrezzature devono essere disposti alla distanza corretta. In piscina, invece, deve esserci area di rispetto di 7 metri quadrati in acqua e di 10 tra gli ombrelloni. Inoltre, i lettini devono essere disposti in modo da permettere la distanza di 1 metro tra una persona e l’altra.

Obbligo di disinfezione degli attrezzi

Se lo sport prevede l’utilizzo di attrezzature comuni, dopo averle utilizzate devono essere opportunamente sanificate. Anche le aree di contatto di ogni attrezzo devono essere igienizzate dopo l’uso con prodotti appositi.

Le regole per l’accesso

Così come avviene per l’accesso ad altri spazi chiusi comuni, anche nei centri sportivi è obbligatorio rilevare la temperatura al momento dell’entrata. Se viene rilevata una temperatura superiore ai 37.5 °C, allora non si può accedere. Il numero di persone che possono accedere sarà calcolato sulla base della metratura dei locali e in base alla possibilità di ricircolo d’aria.
Inoltre, all’ingresso ci si dovrà accertare che coloro che vi accedono abbiano la mascherina protettiva e che la indossino. Altrimenti, dovrà essere loro impedito l’ingresso. L’entrata e l’uscita non possono essere nello stesso punto, ma devono essere previsti due percorsi separati.

Igiene personale

Le mani devono essere igienizzate frequentemente, pertanto vanno messi a disposizione gel disinfettanti in vari punti del centro sportivo, sia nei pressi degli attrezzi, sia nei corridoi, nelle aree comuni e in quelle di servizio.
I vestiti utilizzati per l’attività dovranno essere immediatamente risposti nelle proprie borse, per essere lavati separatamente. Nei centri sportivi non è ancora possibile utilizzare le docce.

Le regole per gli operatori dei centri sportivi

Le regole per la riapertura dei centri sportivi in Lombardia, così come nel resto d’Italia, non riguardano sono i clienti ma anche gli operatori. Essi dovranno:

  • far rispettare le regole per l’utenza, impedendo che entrino persone senza mascherina o con la temperatura superiore a 37.5°;
  • affiggere cartelli con le indicazioni sul comportamento da tenere in ogni area del centro sportivo;
  • affiggere cartelli con le indicazioni su modalità di disinfezione e aerazione in ogni area del centro sportivo;
  • provvedere alla sanificazione periodica di locali e attrezzature;
  • verificare la corretta gestione degli impianti di aerazione e utilizzo di filtri appositi per la riduzione di aerosol;
  • disinfettare il propri effetti personali e rispettare le indicazioni di legge sull’abbigliamento e sulle modalità con cui cambiarsi e con cui igienizzare i vestiti.

Potrebbero interessarti anche