1. Home
  2. Shopping
  3. Onoranze funebri

Bara per il funerale: tipologie, materiali e prezzi

Tra le voci di spesa più alte per un funerale, c'è senza dubbio quella per la bara da morto. Ecco qualche dritta per scegliere la più indicata

Onoranze funebri

Tutte le usanze e le religioni onorano il defunto celebrando l’ultimo saluto; nella nostra cultura spesso il corpo viene adagiato nella bara aperta per il commiato di parenti e amici e poi trasportato al cimitero. Nel rito funebre, la bara è dunque un elemento centrale e la voce di spesa più costosa in un funerale. 

Per questo motivo, deve essere scelta con cura: ecco le varie tipologie, i materiali e naturalmente i loro prezzi.

Differenza tra cassa da morto e bara

Seppur svolgano la stessa funzione, cassa da morto e bara da morto non sono la stessa cosa. La bara è di forma ottagonale più larga nella parte superiore e più stretta verso il basso, la cassa ha una forma rettangolare.

Materiali

Generalmente, sia le bare che le casse, sono in legno, un materiale che garantisce un’idonea conservazione del caro estinto.
I legnami più utilizzati e diffusi sono il pino e l’abete, ma possono essere richiesti anche legni più pregiati come il mogano e il ciliegio.

Possiamo, inoltre, scegliere bare in:

  • rovere
  • noce
  • castagno
  • larice
  • faggio
  • pino
  • tiglio
  • frassino

Per la sepoltura in loculo, la normativa italiana richiede che le casse da morto siano dotate di zincatura all’interno e di valvola di sfogo.

Cassa da morto: tipologie

Esistono molte tipologie di casse funebri, che differiscono per tipo di legno, lavorazione, sontuosità dell’imbottitura interna (che può essere in raso o seta), rifiniture in pizzo e decorazioni esterne, come intarsi, bassorilievi, maniglie, simboli religiosi, etc.

In base alle disposizioni del defunto o alle preferenze della famiglia, è possibile scegliere da semplici casse in legno grezzo, ideali per la cremazione, fino a bare dotate di copri cassa intarsiate a mano.

Anche se la classica forma resta quella trapezoidale, oggi si possono trovare forme particolari con angoli smussati e tondeggianti, ed è ormai possibile personalizzare ogni dettaglio del feretro.

Perché alla bara in legno viene accoppiato lo zinco?

Come accennato, una caratteristica importante delle bare è la zincatura. Il metallo garantisce una tenuta ermetica che isola completamente la salma dall’esterno ed evita la fuoriuscita di odori, dovuti alla decomposizione e impedisce la mummificazione. Inoltre, l’apposita valvola filtra i gas in uscita ed impedisce la rottura della bara.

Prezzi

Come accennato sono diversi i fattori che possono influire sul prezzo della bara. Generalmente, si va dai 600/700 € di una semplice cassa da morto in abete ai 4500/5000 € di raffinate bare in mogano o rovere. Se necessario, ormai quasi tutte le imprese di pompe funebri concedono di pagare la bara a rate.

Potrebbero interessarti anche