1. Home
  2. Salute
  3. Dove mi curo

Cambio data vaccino: come spostare il richiamo

Per esigenze di necessità, è possibile spostare la data della seconda dose del vaccino. Ecco come e quando richiedere il cambio prenotazione.

05-07-2021 (Ultimo aggiornamento 07-07-2021)

Dove mi curo

Molte persone si chiedono come cambiare data vaccino. Quando si fa la prima dose, infatti, viene assegnata automaticamente la data del richiamo. A seconda del tipo di vaccino, può esserci un intervallo più o meno lungo tra le due dosi. Di solito, comunque, l’intervallo è compreso tra i 21 e i 42 giorni.
Può succedere che tra una dose e l’altra vi siano dei cambiamenti di programma, tanto più in questo periodo, che è caratterizzato da arrivi e partenze per le ferie. L’instabilità della situazione, inoltre, ha fatto sì che la maggior parte delle persone non abbia ancora prenotato le ferie e si affidi ai last minute.
Perciò il cambio data vaccino Covid è ancora più probabile.

Cambiare data vaccino Covid

Alcune amministrazioni regionali sono venute incontro a questa esigenza. E il caso della Lombardia, che dal 25 giugno ha introdotto questa possibilità.
Il cambio data vaccino Lombardia è stato pensato proprio per venire incontro alle esigenze di tutti e per favorire chi deve vaccinarsi e vuole andare in vacanza.
Il rischio, altrimenti, sarebbe di indurre molte persone a saltare la seconda dose, a discapito dell’efficacia della campagna vaccinale.
Chi si domandava come si fa a cambiare data richiamo covid hanno trovato le risposte che desideravano.
Inizialmente, infatti, lo spostamento della seconda dose poteva essere fatto solo per improrogabili e comprovati motivi, mentre ora lo si può fare anche per motivi come le ferie. Vediamo, dunque, come bisogna fare per agire correttamente.

Cambiare la data richiamo Covid in Lombardia

Cambiare la data del vaccino è, dunque, possibile, almeno in Lombardia. Guido Bertolaso, che è il responsabile del coordinamento delle vaccinazioni in questa regione, ha spiegato che non c’è l’intenzione di sondare le ragioni del cambio della data e che non verrà richiesto di esibire documenti giustificativi che dimostrino la reale necessità.

Non saranno necessarie documentazioni giustificative come biglietti di viaggio o prenotazioni. Tuttavia, si chiede a chi si deve vaccinare di richiedere il cambio di data solo se è effettivamente necessario. Altrimenti, il rischio è che vengano spostati troppi appuntamenti provocando uno spreco di dosi nei mesi estivi e un affollamento di richiami.. Proprio per questo motivo è stato deciso di ridurre le forniture dei vaccini nei mesi di luglio e agosto.

Dove si richiede il cambio data vaccini

Per fare il cambio data seconda dose, la procedura è piuttosto semplice. Infatti, è sufficiente cambiare la data dell’appuntamento accedendo al sito di Poste Italiane all’indirizzo prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it, che in questa regione è quello che viene utilizzato anche per la prima prenotazione.
L’unica clausola è che il cambiamento deve essere fatto almeno una settimana prima rispetto al giorno fissato per il vaccino.
Poiché questa possibilità è stata introdotta a partire dal 25 giugno, i primi che hanno potuto spostare l’appuntamento sono coloro che avrebbero dovuto presentarsi dal 2 luglio in poi.
Questo è stato stabilito per consentire una maggiore riorganizzazione ed evitare che molte persone chiedessero il cambio immediatamente prima del giorno in cui avrebbero dovuto ricevere il vaccino.

Cambiare data vaccino nelle altre regioni

Dopo la Lombardia, anche le altre regioni man mano si stanno adeguando per permettere il cambio prenotazione. In Piemonte, per esempio, è possibile dal 5 luglio sul portale Il Piemonte ti vaccina.
Per quanto riguarda invece il Veneto, chi è stato vaccinato prima del 17 giugno può chiedere lo spostamento tramite il sito della Regione, mentre chi si è vaccinato dal 18 giugno in poi concorda direttamente date e spostamenti.

Potrebbero interessarti anche