1. Home
  2. Motori
  3. Carrozzerie

Riparazione del cielo auto scollato: costi e come intervenire

Nel tempo gli interni dell'auto tendono a usurarsi perdendo il loro aspetto originale, dal cielo ai sedili. Scopriamo come rifare il tetto auto interno in caso di scollatura

Carrozzerie

I rivestimenti interni dell’auto sono una delle componenti più importanti dal punto di vista estetico, tuttavia sono anche particolarmente delicati e soggetti all’usura. Purtroppo dopo i primi anni è del tutto normale cominciare a vedere macchie, perdite di vivacità del colore e strappi, specialmente nel cielo dell’auto che tende a scollarsi negli angoli e lungo i bordi.
Ovviamente l’usura della parte superiore del rivestimento interno è condizionata da alcuni aspetti, come ad esempio fumare dentro la vettura, lasciare l’auto al sole per lunghi periodi oppure una scarsa pulizia degli interni dell’automobile.

Vediamo quindi come riparare il cielo dell’auto e quanto costa sistemare la tappezzeria staccata.

Come riparare il rivestimento del tetto dell’auto

Qualora il cielo del rivestimento interno del veicolo dovesse scollarsi oppure apparire danneggiato o scolorito a causa degli anni o di pulizie dell’abitacolo troppo aggressive, l’unica soluzione è la riparazione presso officine specializzate nei lavori di tappezzeria. Ovviamente è possibile procedere con il fai da te, tuttavia vista la difficoltà tecnica del procedimento è consigliabile rivolgersi a dei professionisti che utilizzano solo prodotti idonei per l’igiene delle automobili.

In base alla gravità del danno è possibile sistemare il cielo dell’auto senza smontare tutto il rivestimento, utilizzando della colla speciale da tappezzerie, eventualmente apponendo dei fermi lungo i bordi interni del tessuto. Si tratta di un’operazione relativamente semplice per un tecnico qualificato, il cui costo dipende dal materiale del rivestimento e dalle ore di manodopera necessarie per la riparazione.

In alternativa potrebbe essere indispensabile smontare tutta la parte interna del tettuccio, rimuovendo il cielo per eseguire un lavoro a regola d’arte. In questo caso bisogna staccare tutto il rivestimento non più aderente alla struttura, rimuovere la gommapiuma con una spugna apposita, eliminare tutti i residui con un compressore ad aria come quelli utilizzati nella sanificazione professionale e pulire accuratamente gli angoli e le fessure.

Dopodiché bisogna applicare la colla per alte temperature con un pennello, distribuendola uniformemente su tutta la superficie di appoggio. Alcuni prodotti devono essere diluiti al 10% con dell’acetone o sostanze simili, a seconda del tiraggio che si vuole ottenere. Specialmente in estate è importante procedere per 30-40 cm alla volta, evitando così che la colla si asciughi prima di far aderire perfettamente il tessuto. Per aumentare la presa bisogna applicare un po’ di colla anche sul rivestimento, evitando però che venga assorbito e vada in profondità, altrimenti potrebbe macchiare il tessuto.

Una volta terminato basta capovolgere la struttura, incollare nella parte posteriore il tessuto in eccedenza e lasciar riposare per alcune ore prima dell’installazione nel veicolo. Purtroppo non sempre è possibile riparare il rivestimento interno, infatti soprattutto quando è scolorito e molto danneggiato è necessario procedere alla sostituzione del cielo dell’auto. Questa operazione è leggermente più costosa della semplice riparazione, poiché bisogna acquistare un nuovo tessuto e considerare più ore per la manodopera, tuttavia il risultato finale è di gran lunga migliore.

Riparazione del cielo dell’auto: costi e prezzi

Vediamo ora quanto costa rifare il cielo dell’auto, un intervento il cui costo può andare dai 200 ai 1000 euro. Il prezzo infatti dipende da alcuni fattori, tra cui il tipo di materiale, la struttura d’incastro, il costo della manodopera dell’officina specializzata, la difficoltà della riparazione e così via.

Basta pensare che sostituire tutti i rivestimenti di un veicolo può andare da 1000 a oltre 10.000 euro, perciò la riparazione o il cambio del cielo dell’auto è un’operazione decisamente più economica di quanto si possa pensare. Nel caso della sostituzione però potrebbe essere difficile trovare rivestimenti dello stesso stile, soprattutto per veicoli fuori produzione o con oltre 10 anni di vita.

Una soluzione che garantisce un ottimo risultato estetico è il cambio di tutta la tappezzeria, mettendo in conto un maggiore investimento, altrimenti basta cercare un tessuto che si adatti il più possibile con quelli preesistenti dei sedili. Per un lavoro ottimale è consigliabile pulire i sedili utilizzando specifiche tecniche che migliorano il risultato finale. Molte persone cercano di abbattere i costi della riparazione del cielo dell’auto ricorrendo al fai da te, una scelta legittima ma che comporta alcuni rischi.

Incollare e fissare il rivestimento interno di un veicolo non è un intervento semplice, che invece richiede esperienza, strumenti appositi e prodotti di altissima qualità. Qualora dovesse mancare uno di questi elementi il risultato potrebbe non essere ottimale e soprattutto all’altezza delle aspettative. Ad esempio il cielo potrebbe staccarsi nuovamente durante il periodo estivo, a causa delle alte temperature, oppure rompersi in seguito alle vibrazioni naturali durante la marcia.

Al contrario un lavoro eseguito presso un’officina assicura una durata lunga, la garanzia offerta sull’intervento da parte del centro e un aspetto estetico di gran lunga migliore, spesso impercettibile alla vista. Inoltre quando il cielo dell’auto comincia a staccarsi è fondamentale intervenire immediatamente, evitando che il danno peggiori, poiché ciò potrebbe comportare un aumento dei costi di riparazione.

Potrebbero interessarti anche