1. Home
  2. Food
  3. Idee per la spesa

Studente fuori sede? La lista della spesa per risparmiare

Fare la spesa è un momento difficile per uno studente fuori sede: l'obiettivo è risparmiare, senza rinunciare al gusto. Ecco alcuni consigli per una lista della spesa smart

Idee per la spesa

Quando si studia lontano da casa, il momento della spesa non è mai facile. Se si vive con i propri genitori infatti, ci pensa la mamma a procurare tutto il necessario per cucinare pasti deliziosi. Quando invece si diventa autonomi e si esce di casa per l’università, già fare la lista della spesa rischia di diventare un incubo. Come fare a sopravvivere a questo momento? Basta fare una spesa intelligente, che permetta di risparmiare, ma di non rinunciare al gusto: ecco alcuni consigli!

La lista della spesa perfetta

La prima cosa da sapere quando si crea la lista della spesa è quanti pranzi e cene si devono fare, quando si è fuori dalla casa dei genitori e quante sono le persone in casa. In base a questo si può definire la quantità di cibo necessaria, senza sprechi e senza rimanere con la dispensa vuota.

Si divide il foglio in 3 categorie diverse:

  • colazione;
  • pranzo;
  • cena

Per ciascuna, si iniziano a elencare gli ingredienti e i prodotti fondamentali che desideri mangiare. Una cosa molto importante è non compilarla mentre si ha fame, perché si potrebbe avere una visione distorta della realtà.

Il sogno di ogni studente sarebbe quello di mangiare pizza e pasta ogni giorno, ma ricordati di intervallare i pasti rapidi anche con pasti più salutari, a base di verdure, legumi, cereali e frutta e di mangiare sano. Un ingrediente che non deve mai mancare ad esempio è lo yogurt. Puoi anche scegliere le ricette che ti va di realizzare di settimana in settimana, magari affidandoti a qualche libro regalato dalla mamma o ai siti web di cucina. In questo caso ti basterà fare un planning dei piatti che vuoi mangiare ogni giorno e scrivere gli ingredienti necessari per prepararli.

Altri consigli utili su come risparmiare sulla spesa

La lista della spesa è solo il primo passo, non si devono trascurare infatti anche altri importanti fattori che permettono di risparmiare nel momento in cui si va a fare la spesa:

  • non fare la spesa mentre hai fame, questo vale anche per la lista, ma è proprio in questi momenti che hai minor lucidità e rischi di acquistare solo merendine e pop corn;
  • i negozi sotto casa hanno spesso prodotti artigianali e di grande qualità, ma risultano più costosi. Se il tuo obiettivo è il low cost il posto perfetto in cui fare la spesa è un supermercato o un ipermercato;
  • nella dispensa non devono mai mancare cibi a lunga conservazione, che possono salvarti nei momenti in cui non riesci ad uscire a fare la spesa, ma ti evitano anche sprechi perché ti dimentichi di consumarli entro la data di scadenza;
  • i volantini possono rivelarsi molto utili per raccogliere le migliori offerte e programmare la tua spesa in anticipo, senza spendere più soldi del previsto;
  • il momento della spesa si deve affrontare con calma, perché la fretta porta solo ad acquisti impulsivi che potrebbero portare a costi non previsti;
  • infine ci sono tantissime app utili per scaricare i volantini, monitorare le offerte e segnarsi la lista della spesa in formato digitale.

Potrebbero interessarti anche