1. Home
  2. Shopping
  3. Centri commerciali e outlet

Adsl casa: quale scegliere per avere la migliore connessione

Che sia per svago o per lavoro, avere una buona connessione ADSL a casa è molto importante, soprattutto in questo periodo. Ecco come orientarsi nella scelta

Centri commerciali e outlet

L’emergenza sanitaria legata al diffondersi del virus COVID-19 ci ha portati necessariamente a rivoluzionare le nostre vite e le nostre abitudini. Tra i cambiamenti più importanti e significativi vi è quello legato alla sfera lavorativa, che sempre di più oggi si orienta verso la dimensione dello smart working.

Lo smart working è una forma di lavoro flessibile e dinamica che permette di poter svolgere le proprie mansioni anche in ambito domestico, anche con un mini pc , ma per farlo è necessario avere una adsl a casa che sia stabile, veloce e affidabile. Non solo per chi lavora ovviamente, ma anche per gli studenti che si ritrovano a dover seguire videolezioni online o a chi segue corsi sul web per migliorare la propria posizione e i bambini che usano il loro tablet.

Vediamo insieme in questa piccola guida come scegliere la migliore linea internet per casa e quale sia il miglior operatore internet per la vostra casa.

Adsl per la casa: con o senza telefono?

Se le vostre necessità sono unicamente quelle di avere una buona connessione internet e desiderate risparmiare un po’ sulla bolletta, potrebbe essere utile pensare ad un contratto di sola adsl che non preveda un piano tariffario anche per il telefono. Al contrario, chi è abituato a utilizzare il telefono fisso, può navigare sui vari siti di gestori e scoprire le offerte adsl+telefono, che hanno un prezzo variabile fra i 30 e i 40€ mensili, salvo promozioni e offerte del momento.

Scelta in base al consumo

Al fine di valutare il miglior operatore internet per la vostra casa, dovrete necessariamente focalizzarvi sulle vostre abitudini e sul quantitativo di tempo che prevedete di passare online. Per chi si connette in maniera sporadica, magari solo per giocare un po’ al pc, una Adsl da 7 mega potrebbe essere sufficiente, con piano a consumo o flat.

Se invece si utilizza internet per lavoro e si prevede di stare collegati non solo molte ore, ma anche di avere una certa velocità di rete, vi sono molte offerte per le Adsl a 20 mega (tutte in piano flat). Quando invece è la velocità a farla da padrone (magari per chi lavora non solo con e-mail e pacchetto office, ma ha bisogno di una solida connessione per strutturare siti web e altro), allora la fibra si rivela la scelta più giusta per non ritrovarsi con un pc troppo lento.

Confrontare le offerte dei gestori

Avere l’adsl a casa significa anche confrontarsi con dei costi da sostenere, che solitamente determinano poi la scelta del gestore. Attenzione però: per capire quale sia il vero ammontare della spesa, non basta basarsi unicamente sul prezzo mensile dell’offerta!

Tenete conto anche dei costi di attivazione e disattivazione, degli eventuali costi per servizi extra, e del noleggio del modem qualora previsto. Vi invitiamo a fare particolarmente attenzione ai costi di disattivazione, che possono arrivare anche oltre i 100€ per alcuni gestori.

Quando invece vi ritrovate di fronte a delle promozioni, abbiate sempre la lungimiranza di chiedere per quanto tempo il prezzo speciale rimarrà applicato e, alla scadenza, di quanto incrementerà la spesa.

Potrebbero interessarti anche