Sindacati

2804 in Italia

I sindacati sono delle associazioni che raccolgono i membri di una categoria di lavoratori, appartenenti tanto al settore pubblico quanto a quello privato; organismi istituiti dai rappresentanti del mondo del lavoro che si prefiggono il compito di difendere gli interessi economici e professionali di un determinato gruppo.

Commercio, industria, artigianato, agricoltura: che tu sia un lavoratore autonomo o un lavoratore dipendente, il sindacato è un punto di riferimento importante per qualsiasi tipo di professione, in grado di risolvere non solo problemi pratici inerenti l’organizzazione e i diritti del lavoro ma anche di diventare un luogo di integrazione e di crescita sociale.

I sindacati in Italia

La nascita dei sindacati in Italia è riconducibile alle Società di Mutuo Soccorso sviluppatesi nei primi dell'Ottocento, che rifiutavano il concetto di lotta di classe ed erano orientate alla collaborazione tra le parti piuttosto che allo scontro. Con la crescita del Partito Socialista e del proletariato industriale si svilupparono le Leghe di Resistenza, che utilizzavano lo sciopero come strumento di rivendicazione verso i datori di lavoro, mentre verso la fine del XIX secolo nacquero le Camere del Lavoro, organismi territoriali con lo scopo di fungere da mediatori tra lavoratori e datori di lavoro.

Il primo vero e proprio sindacato nella sua accezione moderna è la Confederazione Generale del Lavoro, fondata nel 1906 e sciolta durante il ventennio fascista, che riuniva le Camere del Lavoro e le federazioni di categoria nel frattempo sorte.

Oggi i principali sindacati italiani, i più conosciuti e nominati anche dai media, sono essenzialmente tre:

Sindacati nella tua città

  • CGIL, Confederazione Generale Italiana del Lavoro
  • CISL, Confederazione Italiana Sindacati Lavoratori
  • UIL, Unione Italiana Lavoratori
A loro volta queste realtà sono suddivise in diverse federazioni che rappresentano gli interessi di una determinata categoria di lavoratori.

L'elenco dei sindacati riconosciuti in Italia in realtà è molto più ampio, e comprende numerose sigle sindacali come:
  • COBAS, Comitati di Base della Scuola
  • Confartigianato
  • Confcommercio
  • Confimpresa
  • Federmeccanica
  • Libersind, sindacato autonomo dei lavoratori dello spettacolo
  • CISAL, Confederazione dei Sindacati Autonomi

A cosa servono i sindacati oggi

I sindacati oggi mettono a disposizione degli iscritti una serie di attività di assistenza in tutte le possibili fasi della vita di un lavoratore, dalla ricerca della prima occupazione fino alla pensione, a cui ciascuno può rivolgersi chiamando il numero verde dei sindacati del lavoro. Uno dei principali compiti dei sindacati è verificare che le aziende rispettino i diritti dei lavoratori, attenendosi a tutte le normative italiane che regolamentano lo svolgimento dell'attività lavorativa.

I sindacati si occupano inoltre della contrattazione collettiva, ovvero stabilire con le corrispettive associazioni dei datori di lavoro i livelli minimi e indispensabili di trattamento economico e normativo dei lavoratori, validi su tutto il territorio nazionale (contratti collettivi di primo livello) oppure per determinate realtà locali o aziendali (contratti collettivi di secondo livello).

I sindacati si occupano inoltre:
  • di tutelare gli interessi collettivi dei lavoratori;
  • di garantire assistenza legale nelle controversie di lavoro, sia in caso di licenziamento che di provvedimenti disciplinari;
  • di assistere i lavoratori nei rapporti con gli enti previdenziali e assicurativi (ad esempio l'Inps);
  • di offrire consulenza e assistenza nelle pratiche burocratiche e fiscali, attraverso gli uffici di patronato.

Trova i sindacati più vicini a te su PagineGialle

Distribuite su tutto il territorio nazionale, da Milano a Palermo, da Bolzano a Bari, le sedi dei sindacati in Italia sono numerosissime e offrono servizi di consulenza del lavoro e assistenza in materia di formazione, sanità, previdenza e fisco a seconda del tipo di esigenza del lavoratore. Con PagineGialle.it avrai a disposizione tutti i riferimenti delle associazioni sindacali e di categoria presenti nella tua zona: le schede di ciascun organismo ti illustreranno le particolari attività svolte dal sindacato e ti orienteranno nella scelta di quello giusto per risolvere eventuali controversie o dipanare dubbi di vario tipo riguardanti il mondo del lavoro.

Domande frequenti - Sindacati

Cosa sono i sindacati? 
I sindacati sono associazioni di determinate categorie di lavoratori, i quali tutelano e preservano gli interessi economici e sociali della categoria. I sindacati operano nel mondo del lavoro. 

Come cancellarsi dal sindacato? 
Ogni sindacato prevede le proprie modalità di disdetta. Pertanto è necessario informarsi su quali sono le modalità stabilite, tra invio di una lettera, di una pec o altri mezzi di comunicazione. 

Come rivolgersi ai sindacati? 
A seconda del problema riscontrato o della necessità del singolo lavoratore, ci si può recare presso gli sportelli di ogni sindacato per chiedere informazioni e supporto, a seconda del settore del sindacato stesso. 

Quali sono i sindacati? 
In Italia sono numerosi i sindacati, ma i 3 principali sono: CISL, CGIL e UIL. All'interno di questi poi si sviluppano ulteriori sindacati specializzati in settori di lavoro, come Fiom, CISL Scuola, UilPoste e altri. 

Quanto costa iscriversi al sindacato?
L'iscrizione al sindacato varia in base al tipo di sindacato e per i dipendenti di solito la quota di iscrizione ammonta al 1% dello stipendio, trattenuta direttamente in busta paga.