1. Home
  2. Salute
  3. Fisioterapia

Tutto ciò che c’è da sapere sul colpo della strega

Fastidiosa e impegnativa, il colpo della strega è una lombalgia che, appunto, interessa la parte inferiore della schiena. Scopri qui come può succedere

Fisioterapia

Il “colpo della strega” fa riferimento a quei forti dolori che in maniera improvvisa attanagliano il fondo della schiena. Differentemente dal solito mal di schiena, il “colpo della strega” è una vera e propria lombalgia.

Il dolore si presenta tanto forte da debilitare la persona e impedire certi movimenti, la posizione ricurva in avanti è quella più frequentemente assunta da chi subisce questo trauma. L’irrigidimento dei muscoli e la posizione assunta hanno determinato, sin dal Medioevo, la nomenclatura di “colpo della strega”, alludendo alle pratiche di magia nera che immobilizzavano con un tocco ogni persona che si sarebbe prostrata a una strega.

Nei secoli la dimostrazione scientifica che non si trattava di magia nera è stata data sottolineando che la causa del dolore è da fare risalire a un movimento scorrettoIl dolore si presenta subito forte nel momento in cui si è intenti a sollevare un peso da terra, oppure mentre ci si sta alzando dal letto, mentre si sta uscendo dalla macchina, o altre azioni, che in maniera inconsapevole, producono uno spostamento anomalo delle vertebre lombari e sacrali.

Questo spostamento innaturale delle ossa causa improvvisa rigidità muscolare, con forte e intenso dolore. Il “colpo della strega” interessa donne e uomini, si potrebbe manifestare a qualsiasi età, ma è più frequente negli anziani, che riscontrano un progressivo indebolimento delle ossa e della tonicità muscolare.

La lombalgia acuta che ne consegue si fa sempre più frequente nei soggetti che presentano irrigidimento dei muscoli e problemi articolare od ossei.

Quali sono le cause che scatenano il colpo della strega?

Questa forte lombalgia compare di solito, subito dopo aver effettuato un movimento improvviso e non solito. Ciò può accadere di rado nei soggetti che non hanno particolari problemi fisiologici, ma in caso di presenza di patologie, le condizioni e abitudini di vita accrescono la comparsa di questi dolori, vediamo qualche esempio:

  • la postura scorretta, che viene mantenuta a lungo nel tempo, sia a lavoro o durante la notte;
  • un eccessivo sforzo dei muscoli può incontrare tempi lenti di recupero delle attività fisiche;
  • non sono da escludere i colpi di freddo, i traumi, le cadute;
  • sono annoverate anche le malattie che prevedono la degenerazione artrosica delle vertebre;
  • si includono anche: osteoporosi, spondilolistesi, ernia del disco, infiammazioni;
  • anche gravidanza, allattamento o disidratazione, possono essere le ulteriori cause.

Quali sono i fattori di rischio del colpo della strega?

Alcune categorie di lavoratori sono più soggette a queste problematiche. Per esempio, gli autisti o gli impiegati, seduta per lungo tempo davanti al computer, chi lavora nei cantieri edili, i contadini, i magazzinieri e tutti coloro che svolgono attività che comportano scorrettezza posturale o eccessivo sforzo.

Inoltre, per quanto lo sport possa fare bene alla salute, anch’esso se praticato male o in maniera eccessiva, comporta l’usura della schiena. Gli sport come il body building, il golf e la ginnastica artistica, sollecitano in maniera elevata la colonna vertebrale.

Quali sono i rimedi?

Il colpo della strega non si cura con il riposo forzato, al contrario, è necessario ristabilire lenti movimenti, perché l’immobilità a lungo nel tempo potrebbe comportare un ulteriore indebolimento dei muscoli.

Quindi, meglio tornare a svolgere le attività quotidiane in maniera più lenta per favorire il recupero dei muscoli irrigiditi. Alcuni esercizi di stretching, potrebbero essere utili ad alleviare via via i dolori.

Potrebbero interessarti anche