1. Home
  2. Salute
  3. Fisioterapia

Tecarterapia: a cosa serve e quanto costa

Tutto quello che c'è da sapere sulla speciale tecnica nata per risolvere fratture e dolori provocati in ambito sportivo, ma diventata poi ampiamente utilizzata anche in altri ambiti.

Fisioterapia

La tecarterapia è una speciale tecnica che viene impiegata per accelerare la guarigione da traumi e infortuni, ed è utilizzata soprattutto in ambito sportivo. Ma come funziona, esattamente, questa tecnica usata dai fisioterapisti,e quali sono i costi per una seduta?

Tecarterapia: cos’è?

La tecarterapia è un trattamento largamente impiegato in fisioterapia, per la cura dell’apparato muscolo – scheletrico, nei casi in cui è stato sottoposto a traumi, per accelerarne la guarigione. Questo trattamento utilizza l’elettromagnetismo, cioè il calore, per aiutare il corpo a riattivare i suoi meccanismi di autoriparazione, per far sì che ossa, muscoli e cartilagini si riprendano più velocemente dai traumi a cui sono stati sottoposti.

Elettromagnetismo

Grazie all’elettromagnetismo, che è il principio alla base di questa terapia, il calore non viene generato all’esterno, ma all’interno del corpo e comporta un’accelerazione del processo di guarigione dei tessuti. Sebbene in passato la tecarterapia fosse applicata solo in ambito sportivo, per aiutare i professionisti a riprendere le forze più velocemente, oggi viene largamente impiegata dai fisioterapisti per trattare diverse patologie.

Cosa si cura e come funziona la tecarterapia?

Solitamente, la tecarterapia viene impiegata per la cura di lesioni muscolari e contratture e per il recupero da infortuni. È pertanto indicata per essere applicata su pazienti affetti da:

Tecarterapia cervicale

Tra le tante applicazioni che trova la tecarterapia c’è anche quella per la cura dei dolori cervicali provocati da traumi, stress e contratture subiti dal rachide cervicale. Dopo aver compiuto gli opportuni accertamenti, per capire qual è la patologia che ha colpito il rachide, ci si può sottoporre alla tecarterapia per alleviarne gli effetti. In particolare, la tecarterapia trova applicazione nella cura di:

  • torcicollo;
  • ernia cervicale;
  • artrosi cervicale.

Tecarterapia per la cellulite

La tecarterapia può essere impiegata non solo per il trattamento dei tessuti ossei, ma anche per quelli molli. In questo caso, trova applicazione anche in campo estetico, per la cura della cellulite. Grazie all’elettromagnetismo, la tecarterapia è in grado di:

  • stimolare il microcircolo;
  • drenare i liquidi in eccesso;
  • aumentare la vascolarizzazione interna;
  • agire sull’infiammazione, riducendola.Tutto ciò è utile per ridurre il fastidioso aspetto ͞a buccia d’arancia͟ che la pelle assume quando è presente la cellulite.

Come funziona la tecarterapia?

Lo strumento utilizzato per la tecarterapia, sprigiona un’energia elettromagnetica la cui polarizzazione varia continuamente. Ciò comporta un movimento delle cariche all’interno del corpo, con un conseguente aumento della temperatura nella zona dove viene applicato il trattamento. Ciò è possibile grazie al flusso sanguigno, che, per effetto dell’energia elettromagnetica sprigionata, aumenta nelle aree dove viene applicata la tecarterapia.

Tecarterapia e controindicazioni

La tecarterapia non presenta particolari controindicazioni: non ci sono limiti di sesso, né di età, se non per l’applicazione sui neonati. Solamente in alcuni casi specifici, come la gravidanza, la presenza di protesi metalliche, e disturbi cardiocircolatori, va utilizzata cautela e il caso deve essere valutato di volta in volta dal terapeuta. È controindicata per i pazienti oncologici.

Tecarterapia: quali i costi?

Solitamente, il costo di una seduta di tecarterapia si attesta su una fascia di prezzo che va dai 25 ai 50 euro. Per ottenere dei risultati apprezzabili ci vogliono almeno 5 – 10 sedute. Molti dei centri che praticano questa terapia praticano dei prezzi scontati per i pacchetti da 5 o 10 sedute. Se anche tu hai un problema alla schiena o hai subito un trauma e vuoi riprenderti in fretta, chiedi indicazioni al tuo medico e contatta un centro fisioterapico per sottoporti alle sedute di tecarterapia.

 

Potrebbero interessarti anche