1. Home
  2. Salute
  3. Dieta e benessere

Tè Bancha: tutte le proprietà e i benefici del tè giapponese

Tè Bancha: un tè giapponese dalle mille proprietà sta conquistando i palati di tutto l'Occidente. Ecco quali sono i benefici di ogni suo sorso

Dieta e benessere

Il è una delle bevande più diffuse e amate al mondo. In Giappone, in particolare, la tradizione del tè è molto sentita e se ne trovano tantissime varietà, ciascuna con differenti e specifiche caratteristiche. Oggi scopriamo insieme il tè bancha, un particolare tipo di tè proveniente dal Giappone, che si sta diffondendo in Occidente ed è molto apprezzato per le sue proprietà.

Tè Bancha: quali sono i benefici?

Il tè bancha un tè verde giapponese, il cui nome significa “tè ordinario”. Tra le sue caratteristiche distintive troviamo il sapore molto particolare e il basso contenuto di teina.

Questo è uno dei motivi per cui il tè bancha è molto apprezzato per i suoi numerosi benefici:

  • il basso contenuto di teina lo rende una bevanda meno stimolante rispetto agli altri tipi di tè, e si adatta ad essere consumata a qualsiasi ora e tollerata da tutti, inclusi i bambini,
  • ha proprietà disintossicanti,
  • è una fonte di calcio e ferro,
  • è un integratore consigliato per la dieta macrobiotica,
  • favorisce la digestione, contrastando eventuali gonfiori addominali,
  • possiede ottime proprietà antiossidanti,
  • accelera dolcemente il metabolismo, date le sue qualità energizzanti,
  • è un alleato per tenere sotto controllo il colesterolo.

Si consiglia di evitarne il consumo in caso di assunzione di farmaci anticoagulanti, con i quali potrebbe crearsi un’interferenza. Inoltre, è bene consumarne una quantità moderata in caso di gravidanza.

Tè bancha: dove comprarlo, come prepararlo e consumarlo

Vi siete incuriositi e volete provarlo? Il tè bancha si trova sul mercato in foglie, da preparare con un filtro in infusione, oppure in comode bustine, ed è possibile acquistarlo in erboristeria e nei negozi di prodotti biologici e macrobiotici.

In alternativa, se non riuscite a reperirlo facilmente e non sapete dove comprarlo nella vostra città potete trovarlo molto agevolmente online. Prima di procedere all’acquisto è bene sapere che se ne trovano di due qualità:

  • l’Hojicha, in grandi foglie, che si consuma come infuso in acqua calda, ma senza portarla ad ebollizione;
  • il kukicha, che si trova sotto forma di rametti che vanno fatti bollire per una decina di minuti, prima di essere filtrati.

Il prezzo del tè bancha è relativamente contenuto e può variare tra i 3 e i 10 euro all’etto.

Infine, vi consigliamo di non consumarlo zuccherato, per assimilarne al meglio le sostanze benefiche, e quando proprio non è possibile rinunciare ad un dolcificante, ricorrere ad uno naturale, come il miele di Manuka o il succo di mela.

Potrebbero interessarti anche