1. Home
  2. Salute
  3. Fisioterapia

Sindrome del piriforme: che cos'è e quali sono i sintomi?

Talvolta viene scambiata per la sciatica, ma la sindrome del piriforme si estende dal gluteo al piede. Scopri qui in cosa consiste in particolare e come curarla

Fisioterapia

La sindrome del piriforme è un disturbo poco conosciuto, ma molto comune che coinvolge il gluteo superiore. Il più delle volte il sintomo principale è il dolore, che si avverte quanto ci si alza da una sedia, dall’auto o dal divano. Il fastidio parte dal gluteo e si propaga in direzione della parte posteriore della gamba, arrivando sino al piede.

Spesso il muscolo piriforme infiammato viene confuso con la sciatica. Imparare a riconoscere questo problema è importante per correre immediatamente ai ripari. Scopriamo quanto dura e gli esercizi di stretching per contrastare la sindrome del piriforme.

Sindrome del piriforme: cos’è e sintomi

Quando il muscolo piriforme è infiammato tende a ingrossarsi, provocando una compressione del nervo sciatico. Questo causa sintomi come dolore acuto che si diffonde dal gluteo alla parte posteriore della gamba. Questo muscolo, responsabile dell’articolazione della gamba all’altezza del femore, si trova sull’anca.

Si infiamma spesso a causa di una postura scorretta, soprattutto se si rimane seduti per molte ore. Fra le cause del fastidio c’è anche una variazione del rapporto muscolo-nervo oppure un trauma nella regione, come una caduta o un incidente stradale. Soffrono della sindrome anche persone che fanno particolari sport come il canottaggio o il ciclismo.

Come capire se si tratta di un problema causato dal muscolo piriforme o dal nervo sciatico? In questo caso basta stendersi, flettete le gambe a 90 gradi, portate i piedi verso l’interno, tenendoli vicini fra di loro. Se si avverte dolore al gluteo, sarà sicuramente il piriforme infiammato.

Sindrome del piriforme: come curarla

Non esiste una cura contro la sindrome piriforme, ma si possono effettuare degli esercizi e stretching che consentono di ridurre l’infiammazione e riabilitare il muscolo. Per placare il dolore, dopo aver consultato il medico, si possono assumere dei farmaci anti-infiammatori o analgesici, ma anche effettuare delle iniezioni locali di corticosteroidi. Questi rimedi consentono di avere un sollievo che è solo temporaneo. Nei casi più gravi si consiglia la chirurgia.

Per migliorare la situazione basta seguire un adeguato stile di vita e un trattamento da uno specialista. Tutto dipende dalla gravità del problema, anche se in ogni caso, è sempre meglio evitare attività e posizioni che peggiorano o provocano l’infiammazione. Un trattamento efficace prevede lo stretching ed esercizi per rafforzare i gruppi muscolari coinvolti. Allungando il muscolo piriforme, è possibile diminuire lo spasmo e alleviare i sintomi.

Sindrome del piriforme: esercizi e stretching

Per prevenire e curare la sindrome piriformesi può ricorrere ad alcuni esercizi. Bisogna stendersi supini, flettete la gamba destra e piegate il ginocchio, poi tiratelo verso il petto. Restate in questa posizione per diversi secondi, ripetendo con la gamba sinistra. Nel secondo esercizio di stretching, è necessario sedersi su una sedia posizionando la gamba destra su quella sinistra e appoggiando il piede sulla coscia. In seguito, bisognerà operare una pressione sul ginocchio verso il basso per qualche secondo.

Potrebbero interessarti anche