1. Home
  2. Salute
  3. Dieta e benessere

Semi di chia: quali benefici per la nostra salute?

I semi di chia possiedono importanti proprietà nutritive che esercitano una funzione positiva per la nostra salute. Ecco alcuni consigli con dosi e modalità di assunzione

Dieta e benessere

Ricchi di benefici e con tante proprietà straordinarie, i semi di chia sono dei superfood, così come l’avocado con tutte le sue proprietà, ossia alimenti con un contenuto di vitamine, antiossidanti, enzimi e sali minerali, superiore alla media. Un esempio? A parità di peso i semi di chia presentano valori nutrizionali migliori del salmone e del latte, con un più alto contenuto di Omega 3 e calcio.

Non solo sono perfetti per dimagrire in poco tempo, ma sono indicati anche in gravidanza, per i bambini e per chi fa sport. Combattono la stitichezza, aiutano a tenere sotto controllo il peso e migliorano il funzionamento dell’intestino. Scopriamo nello specifico a cosa servono i semi di chia e la quantità giornaliera indicata.

Semi di chia: cosa sono e quali proprietà hanno

I semi di chia sono i semi della Salvia hispanica, una pianta che fa parte della famiglia delle Lamiacee, la stessa in cui troviamo lavanda, salvia e menta. Le proprietà di questo alimento solo legate alla presenza al loro interno di Omega 3, calcio, proteine, fibre e magnesio. I semi di chia sono indicati per chi soffre di colite, svolgono un’azione preventiva contro diabete, colesterolo e osteoporosi.

Riequilibrano gli ormoni e contrastano i disturbi della menopausa, contrastano le infiammazioni e riducono i fastidi della mucosa gastrica. Non solo: tengono sotto controllo la pressione sanguigna, rafforzano le unghie e i capelli, combattono l’invecchiamento e l’azione dei radicali liberi. Sono ottimi antirughe e utili per evitare la formazione di macchie della pelle.

Inoltre sono adatti anche per chi ha un’intolleranza al glutine, poiché sono privi di questa sostanza e possono rientrare tranquillamente nella dieta dei soggetti che soffrono di celiachia. Secondo recenti studi infatti sono di grande aiuto per aumentare i batteri buoni nell’intestino e per rigenerare al meglio la mucosa intestinale, in quanto contengono proprietà simili a quelle del kefir di latte.

Infine, sono molto utilizzati da coloro che seguono diete vegane o vegetariane, consentendo di preparare piatti gustosi e salutari grazie al loro alto contenuto proteico.

Qual è la quantità giornaliera di semi di chia?

100 grammi di semi di chia apportano 434 kcal. Al loro interno troviamo:

  • 31 grammi di grassi,
  • 0,5 grammi di carboidrati,
  • 21 grammi di proteine,
  • 36 grammi di fibre alimentari.

Quanti semi di chia bisogna consumare al giorno? Secondo gli esperti una persona adulta può assumere sino a 25 grammi di prodotto, ricordandosi di mangiarli crudi e accompagnati da un liquido.

Tante ricette con i semi di chia

I semi di chia sono molto piccoli e scuri, con un sapore che ricorda molto quello delle nocciole. Si possono gustare durante tutto l’arco della giornata e sono l’ingrediente principale di tante ricette.

Ad esempio si possono assaporare a colazione aggiunti al latte, al kefir, allo yogurt o a qualche bevanda vegetale. Negli impasti per torte e biscotti un cucchiaio di semi di chia è perfetto per sostituire un uovo.

Sono l’ingrediente perfetto anche per vellutate light, risotti, ripieni, zuppe e minestroni.

Infine in commercio si possono trovare i semi di chia sotto forma di farina, per cucinare a casa il pane, addensare creme, frullati e minestre e impreziosire le vostre ricette finger food.

Potrebbero interessarti anche