1. Home
  2. Salute
  3. Dove mi curo

Quali sono le 10 vaccinazioni obbligatorie in Italia?

Calendario delle 10 vaccinazioni obbligatorie in Italia: quali sono e quando vanno fatte? Scopri tutto ciò che bisogna sapere in questo articolo di PG magazine

Dove mi curo

Quali sono le vaccinazioni obbligatorie in Italia? Si tratta di una domanda che sempre più persone si pongono, soprattutto, da quando una nuova legge ha introdotto importanti cambiamenti in questo settore. L’ormai celebre Decreto vaccini, realizzato nel 2017, ha aumentato il numero dei vaccini obbligatori in Italia, portandoli da 4 a 10 per l’infanzia e l’adolescenza.

Il provvedimento è stato creato con uno scopo ben preciso: contrastare l’enorme calo delle vaccinazioni raccomandate che ha abbassato la soglia della copertura vaccinale in Italia, contravvenendo alle regole imposte dall’OMS.

Quali sono le vaccinazioni obbligatorie in Italia nel 2019 e qual è il calendario? Scopriamolo insieme.

Vaccinazioni obbligatorie in Italia: quali sono e il decreto vaccini

Il Decreto legge n. 73 del 7 giugno 2017 denominato “Disposizioni urgenti in materia di prevenzione vaccinale“, modificato dalla Legge di conversione n. 119 del 31 luglio 2017, ha fissato una serie di vaccinazioni obbligatorie.

I vaccini obbligatori in Italia sono previsti per i minori da 0 sino a 16 anni e sono in tutto 10:

  • antipoliomielitica,
  • antidifterica,
  • antitetanica,
  • antiepatite B,
  • antipertosse,
  • antihaemophilus influenzae tipo b,
  • vaccino trivalente (antimorbillo, antirosolia, antiparotite)
  • antivaricella.

Per quanto riguarda gli ultimi quattro vaccini, la loro obbligatorietà ogni tre anni deve essere sottoposta a una revisione, realizzata in base ai dati epidemiologici e alle varie coperture vaccinali che sono state raggiunte.

La legge ha stabilito anche che le vaccinazioni obbligatorie sono gratuite. Oltre ai 10 vaccini indicati, sono presenti altre vaccinazioni gratuite, offerte dalle ASL di Regioni e Provincie autonome. Non presentano l’obbligo, ma sono consigliate dai medici di base. Si tratta dell’antimeningococcica B e l’antimeningococcica C, che contrastano la meningite da meningococco, l’antipneumococcica e l’antirotavirus, che ostacolano il virus che provoca la gastroenterite pediatrica.

Vaccinazioni obbligatorie in Italia: il calendario

Il calendario vaccinale 2019 prevede un ciclo di base di 3 dosi, assunte nel primo anno di vita, con un richiamo effettuato a 6 anni per antidifterica, antipoliomielite, antitetanica e antipertosse. Nel corso dei primi 12 mesi dalla nascita, i bambini devono assumere anche l’antiepatite virale B, per evitare il rischio di patologie epatiche, e l’antihaemophilus influenzae tipo b con obbligatorietà per chi è nato nel 2001.

L’antivaricella è d’obbligo per tutti coloro che sono nati nel 2017, in questo caso la prima vaccinazione viene realizzata a 2 anni, con un richiamo a 6 anni.

Anche le vaccinazioni non obbligatorie seguono un calendario ben preciso. Sono consigliate dai medici per i piccoli nati nel 2017 e prevedono, a seconda del vaccino, due o tre dosi di antirotavirus assunte nel primo anno, tre dosi di antipneumococcica, tre oppure quattro dosi di antimeningococcica B e una dose a due anni di antimeningococcica C.

Potrebbero interessarti anche