1. Home
  2. Salute
  3. Cura dei denti

Prevenzione dentale: cosa sapere se sei in dolce attesa

La prevenzione dentale è fondamentale ad ogni età, ma ancora di più durante la gravidanza. Scopri in questo articolo tutto quello che è bene sapere a riguardo

Cura dei denti

La domanda sorgerà spontanea per molte: cosa c’entrano i denti con la gravidanza? Durante la gestazione ci sono una serie di modificazioni ormonali che possono interferire con la salute delle gengive, per cui è fondamentale una corretta prevenzione dentale in gravidanza.

Se sono in pochi a conoscere la correlazione tra gravidanza e infiammazioni gengivali, ancora meno sanno che evitare complicazioni dentistiche possono scongiurare anche complicazioni nella gravidanza stessa, vedremo quali sono e come evitarle.

Quindi, quale momento è più adatto a prenotare la tua visita, se non ottobre, mese della prevenzione dentale?

Le patologie dentali in gravidanza

Uno dei fastidi orali più comuni durante la gestazione è l’infiammazione delle gengive: circa l’80% delle donne ne soffre, si manifesta al primo trimestre e sparisce poi naturalmente dopo il parto. Facendo quindi una corretta prevenzione orale e una particolare attenzione agli stati infiammatori, non ci dovrebbero essere problemi.

Ovviamente l’intensità e la gravità sono molto variabili, si può passare da leggere infiammazioni che causano un po’ di sanguinamento mentre ci si spazzola i denti, arrossamento e sensibilità a dei veri e propri casi di situazioni infiammatorie acute, in particolare nelle zone anteriori della bocca, con la formazione di possibili ascessi dentali.

In questo caso si può parlare anche di Parodontite, che nei casi più gravi può portare anche alla perdita dei denti (da non confondere però con la piorrea che è una patologia a sè): la prevenzione dentale con la semplice detartrasi non basta, è necessario un vero e proprio consulto medico.

Alcune infiammazioni, se trascurate, possono portare anche l’Epulide gravidica, una formazione tumorale benigna che non è dannosa per il feto, ma richiederà forse un piccolo intervento: se la tua infiammazione alle gengive è piuttosto fastidiosa e importante chiama subito il dentista per una visita.

Perché potrebbero complicare la gravidanza?

Come accennato in precedenza, la prevenzione dentale è utile anche a prevenire alcune complicazioni che potrebbero insorgere durante la gravidanza: studi hanno dimostrato che queste patologie possono determinare un fattore di rischio di nascita pretermine fino a 4 settimane, nonché influire sulle condizioni generali del feto e del suo accrescimento. Approfitta di ottobre, il mese della prevenzione orale, per prendere appuntamento con il tuo dentista.

Per una corretta prevenzione orale

Le raccomandazioni che possiamo fare sono quelle che dovrebbero seguire tutti quanti per una corretta prevenzione orale, ovvero effettuare controlli dentistici due volte l’anno, in particolare fissare un appuntamento con il proprio dentista o nelle strutture pubbliche nel momento in cui il risultato del test di gravidanza è positivo.

Comunque, il primo passo per proteggere il proprio sorriso è quello di lavare i denti accuratamente dopo ogni pasto e terminare l’operazione con un filo interdentale o con lo scovolino. Un buon alleato per combattere placca e tartaro è anche lo spazzolino elettrico.

Ovviamente, è anche consigliato evitare o limitare il consumo di bevande e alimenti zuccherati, anche per scongiurare l’insorgenza di diabete gravidico o altre complicazioni della gravidanza.

Potrebbero interessarti anche