1. Home
  2. Salute
  3. Chirurgia estetica

Microneedling per curare le smagliature: come funziona

Le smagliature sono uno degli inestetismi più odiati dalle donne: oggi c'è un'arma in più per combatterle, ovvero il Microneedling. Ecco di cosa si tratta

Chirurgia estetica

Curare le smagliature è possibile con il microneedling, un trattamento estetico che consente di risolvere alcuni problemi della pelle e garantisce ottimi risultati.

Le smagliature, così come la cellulite, sono fra gli inestetismi più detestati dalle donne. Colpiscono indipendentemente dall’età e dalla statura fisica, per questo motivo sono milioni le persone che, purtroppo, devono conviverci.

Le striature bianche, più o meno profonde e simili a cicatrici, compaiono di solito durante l’adolescenza, in seguito a un dimagrimento eccessivo e improvviso, oppure in periodi particolari dell’esistenza, come la gravidanza o la menopausa, quando si verifica uno sbalzo ormonale.

Non risparmiano nessuna e spesso colpiscono anche gli uomini. Per attenuarle esistono numerosi rimedi, l’ultimo è il microneedling. Questo trattamento estetico, utile anche contro l’acne, permette di ottenere effetti positivi già dopo le prime sedute.

Scopriamo come si effettua, quali sono i centri migliori e i prezzi.

Microneedling: un trattamento utile contro le smagliature

Le smagliature sono delle cicatrici causate dalla rottura delle fibre del derma. In una prima fase si presentano rosse, ma con il tempo tendono a diventare bianche, accompagnate da un avvallamento che si avverte toccando la pelle nel punto preciso.

Spesso chi ne soffre utilizza trattamenti di tipo topico che in realtà, anche se di buona qualità, non si rivelano particolarmente efficaci. Al contrario, la chirurgia e medicina estetica offrono soluzioni di ultima generazione davvero eccellenti.

Il microneedling è differente dal laser, ma risulta molto indicato per migliorare l’aspetto delle smagliature, riducendo il solco della cicatrice e favorendo la pigmentazione.

Microneedling: come funziona e risultati

Il microneedling è un dispositivo medico sterile che produce delle minuscole tagli sulla pelle utilizzando degli aghi che hanno un diametro fra 0,5 e 2 millimetri. Queste migliaia di incisioni vengono effettuate nello strato reticolare e papillare del derma.

L’azione degli aghi permette di stimolare gli strati più profondi della cute, attivando il meccanismo di rigenerazione e riparazione, senza dove iniettare sostanze come accade invece con la biostimolazione. La pelle produce da sola l’elastina e il collagene, due sostanze che compongono il nostro organismo, ma che con il tempo si deteriorano.

Le micro-incisioni solitamente guariscono dopo appena 10-15 minuti dalla fine del trattamento dopo il quale si possono riprendere tutte le attività quotidiane.

Vanno escluse quelle più faticose che i medici consigliano di effettuare dopo qualche giorno. Il microneedling contro le smagliature prevede circa 3-5 sedute che durano circa mezz’ora.

I risultati si possono vedere a occhio nudo sin dalle prime sedute, ma sono ancora più evidenti dopo circa 2-3 mesi dalla prima sessione quando la pelle inizia a produrre elastina e collagene, migliorando sempre di più l’aspetto delle smagliature.

La conseguenza è un’epidermide tonica, luminosa e distesa, che sarà ancora più bella 4-6 mesi dopo la prima seduta di microneedling.

Per potenziare al meglio l’effetto del trattamento inoltre, si possono applicare sulla pelle altre sostanze che consentono di agire ancora di più sulle smagliature. Ad esempio soluzioni idratanti e antinfiammatorie, come la bava di lumaca oppure l’acido ialuronico.

Potrebbero interessarti anche