1. Home
  2. Salute
  3. Ottica

Lenti a contatto: come prendersene cura in inverno

Le lenti a contatto in inverno richiedono alcuni particolari accorgimenti per mantenere gli occhi in salute. Vediamo quali

Ottica

Nonostante gli occhiali, e le montature di diverse forme e colori, siano tornati di moda, le lenti a contatto rimangono una soluzione pratica e confortevole, utilizzate da migliaia di persone per la vita di tutti i giorni. Tuttavia le lenti a contatto in inverno hanno bisogno di cure particolari, altrimenti rischiano di irritare gli occhi e non rendere come in estate, vanificandone il compito.

Diamo un’occhiata quindi a 5 semplici consigli, per portarle anche nei mesi invernali senza nessun fastidio o effetto collaterale.

Come evitare il congelamento delle lenti a contatto

Le lenti a contatto in inverno possono risentire delle temperature particolarmente rigide, tipiche di questo periodo dell’anno. Si tratta di un fenomeno del tutto normale, poiché con valori vicini o al di sotto delle zero potrebbero di fatto congelarsi. In realtà vengono riscaldate dalla nostra temperatura corporea, quindi, nella maggior parte dei casi, non raggiungono la temperatura di congelamento.

Allo stesso tempo bisogna utilizzare alcuni accorgimenti, per evitare la comparsa di goccioline esterne che potrebbero trasformarsi in ghiaccio. Per farlo basta usare liquidi anti-congelamento per lenti a contatto, prodotti specifici per i mesi invernali. Applicando regolarmente queste gocce si evita qualsiasi rischio, mantenendo una vista perfetta anche nelle giornate più fredde e impegnative.

Usare lenti a contatto con protezione UV

Di solito ci si protegge dai raggi solari in estate, mentre in inverno si tende a sottovalutare la luce del sole, a causa delle minore luminosità e delle condizioni climatiche avverse. Al contrario bisogna mantenere una protezione adeguata dai raggi solari anche in inverno, soprattutto quando si indossano lenti a contatto giornaliere. La luce infatti si riflette sulle superfici imbiancate dalla neve e dal ghiaccio, raggiungendo gli occhi con grande intensità. Ciò può causare un calo leggero della vista, mentre i pericolosi raggi ultravioletti possono colpire l’iride senza che ce ne accorgiamo.

Chi porta le lenti a contatto in inverno dovrebbe comunque utilizzare modelli con protezione anti raggi UV, lenti schermate che riparano gli occhi, specialmente quando ci si reca in montagna o chi vive in zone soggette a nevicate.

Rimedi contro gli occhi secchi

Un’altra controindicazione, molto comune quando si portano le lenti a contatto durante l’inverno, è quella che riguarda la secchezza degli occhi. Ciò succede a causa del riscaldamento, spesso tenuto al massimo, sia quando si viaggia in auto che in casa o al lavoro. Se una temperatura elevata assicura un ambiente confortevole, non offre gli stessi benefici per le lenti a contatto, che possono disidratarsi e diventare opache.

Una soluzione efficace in questi casi è rappresentata dagli umidificatori. Questi apparecchi, facilmente installabili in casa o in ufficio, consentono di mantenere l’aria non eccessivamente secca, aiutando le lenti a rimanere idratate e performanti. Tuttavia nei mesi invernali è preferibile aumentare l’idratazione delle lenti, utilizzando un collirio apposito e aumentando la frequenza della applicazioni.

Alimentazione e stile di vita

Per preservare le lenti a contatto in inverno bisogna curare anche aspetti esterni, come l’alimentazione e lo stile di vita. Ad esempio, è importante adottare una dieta sana, ricca di fibre, frutta e verdura di stagione, bere molta acqua anche quando le temperature sono rigide e utilizzare un trucco non eccessivo.

Soprattutto le lenti morbide, più delicate rispetto a quelle dure, sono particolarmente soggette alla secchezza, quindi bisogna evitare comportamenti che diminuiscono l’idratazione della pelle e usare per struccarsi un’acqua micellare delicata.

Oltre all’alimentazione aiuta evitare stress inutili, cercare di rilassarsi facendo una pausa di tanto in tanto, oppure ritagliandosi qualche minuto per se stessi. Una vita sana ed equilibrata è un vero toccasana anche per le lenti a contatto, perciò è fondamentale tentare di dormire le ore necessarie per riposare il corpo e la mente. Un aspetto che potrebbe sembrare secondario, ma che in realtà influisce notevolmente sull’idratazione della pelle e degli occhi.

Conservazione del liquido delle lenti

I produttori di soluzioni per lenti a contatto raccomandano di conservarle a temperatura moderate, per preservare il liquido da possibili alterazioni oppure, in inverno, dal congelamento. Per questo motivo bisogna mantenerle sempre riparate dal freddo, lasciandole in luoghi asciutti, lontano dal gelo e dall’umidità.

Oltre alla classica confezione a tubetto, durante la stagione invernale è consigliabile tenerle vicino al riscaldamento dell’auto, all’interno di sacchetti o scatoline, oppure nelle tasche interne di cappotti e pantaloni. Le lenti a contatto in inverno sono particolarmente sensibili, quindi vanno trattate con cura, comunque è utile averne sempre un paio di riserva in caso di emergenza, per garantire una vista ottimale anche nei mesi invernali.

Potrebbero interessarti anche