1. Home
  2. Salute
  3. Dieta e benessere

Le proprietà e i benefici del latte di mandorla

Il latte di mandorla fa bene. Vediamo quali sono i benefici che apporta all'organismo e approfondiamo anche eventuali controindicazioni.

Dieta e benessere

Il latte di mandorla è un prodotto molto apprezzato, dal sapore gradevole, che può essere impiegato in moltissimi modi diversi ed apporta numerosi benefici all’organismo. Quali sono?

Scopriamo tutto quello che c’è da sapere sul latte di mandorla, e quali sono le sue proprietà e i suoi benefici.

Cos’è il latte di mandorla?

Il latte di mandorla è una bevanda di origine vegetale che deriva, appunto dalle mandorle. Conosciuta fin dal Medioevo, quando veniva prodotta nei monasteri siciliani, è oggi diffusa in tutta la Penisola ed è molto apprezzata come bevanda dissetante, da coloro che soffrono di intolleranza al lattosio, ma anche dai vegani, la cui dieta non prevede la consumazione di alcun alimento di origine animale.

Per realizzare il latte di mandorla, le mandorle vengono tritate, messe in infusione in acqua fredda e poi spremute. Il latte di mandorla è il risultato di tale spremitura.

Proprietà del latte di mandorla

Il latte di mandorla, oltre ad avere un sapore dolce molto gradevole, ha anche numerose proprietà nutritive e benefiche.

Ecco alcune delle sue caratteristiche principali:

  • ha un basso contenuto di colesterolo;
  • ha un’alta concentrazione di vitamine (in particolare A e D);
  • non contiene glutine;
  • non contiene lattosio;
  • è ricco di sali minerali quali zinco, calcio, ferro, magnesio e potassio;
  • è ricco di Omega 6;
  • è uno degli alimenti più proteici, perfetto per chi fa sport;
  • contiene acidi grassi insaturi (oleico e linoleico);
  • è poco calorico.

 È meno calorico rispetto ad alti tipi di latte?

Il latte di mandorla, sebbene abbia la stessa consistenza del latte vaccino, ha molte meno calorie di quest’ultimo. Il latte di mandorla ha anche meno calorie del latte di soia:

  • 100 ml circa di latte di mandorla contengono 51 kcal;
  • 100 ml circa di latte di soia contengono 54;
  • 100 ml di latte vaccino contengono 63 kcal.

Ovviamente, le calorie potrebbero aumentare considerevolmente se al latte di mandorla vengono aggiunti degli zuccheri.

Latte di mandorla: quali sono i suoi benefici

Viste tutte le proprietà di questa fantastica bevanda, possiamo immaginare che apporti numerosi benefici al nostro organismo. Ecco quali sono i più comuni:

Bere latte di mandorla fa bene a chi vuole perdere peso

Un’affermazione vera, se si prendono le dovute cautele. Per prima cosa, quando lo si acquista, bisogna verificare le calorie presenti nel latte di mandorla che si intende acquistare, e se ci sono o meno zuccheri aggiunti. Il latte di mandorla, senza altri elementi aggiunti, può essere un buon coadiuvante per la dieta, e una valida alternativa al latte vaccino anche se, ovviamente, non può sostituirlo del tutto.

Lo si può alternare al latte vaccino scremato quando si fa colazione la mattina, e lo si può utilizzare come spezza – fame quando si ha voglia di mangiare qualcosa.

Aiuta a ridurre il colesterolo

Non solo all’interno del latte di mandorla non c’è colesterolo, e quindi è adatto per coloro che soffrono di colesterolo alto; questa bevanda aiuta anche ad aumentare i livelli di colesterolo buono e a diminuire quelli di colesterolo cattivo.

È indicato per chi ha problemi di digestione

L’alta digeribilità del latte di mandorla lo rende indicato per chi ha problemi di digestione.

Può servire per reintegrare i sali minerali

In caso di diarrea o vomito, quando si abbassano i livelli di potassio e di altri sali minerali, il latte di mandorla può essere un buon coadiuvante per riportarli a livelli ottimali.

Il latte di mandorla fa bene alla pelle

Grazie alle sue numerose proprietà, il latte di mandorla ha effetti benefici anche per la pelle, tant’è che è molto utilizzato dalle aziende che producono cosmetici. Tra i più apprezzati sono:

  • effetto antiossidante. Aiuta a ridurre l’effetto dei radicali liberi;
  • effetto lenitivo. Aiuta a ridurre il fastidio di un’eccessiva esposizione al sole;
  • effetto ringiovanente. Aiuta a ridurre le linee d’espressione;
  • effetto struccante.

Latte di mandorla: le controindicazioni

Nonostante tutte le sue qualità benefiche, il latte di mandorla ha anche qualche controindicazione. In particolare, chi ha problemi di funzionalità tiroidea, dovrebbe evitare di assumere latte di mandorla, perché inibisce l’assorbimento di iodio e può causare scompensi alla ghiandola della tiroide.

Il latte di mandorla non va assolutamente impiegato nell’alimentazione dei neonati, tanto meno in sostituzione del latte materno o di quello formulato perché, oltre a causare problemi di sviluppo, può causare disfunzioni alla tiroide anche piuttosto gravi.

Anche per i bambini, il consumo di latte di mandorla dovrebbe essere limitato.

Detto questo, il latte di mandorla rimane un’ottima bevanda, ricca di proprietà nutritive, che si può consumare in estate per togliersi la sete e per apportare notevoli benefici alla propria salute (ovviamente all’interno di un regime dietetico vario ed equilibrato).

 

Potrebbero interessarti anche