1. Home
  2. Salute
  3. Dove mi curo

L'ecografia morfologica 3D e 4D: tecnologie e gravidanza

L’ecografia morfologica è la nuova frontiera della diagnostica prenatale: quanto costa e quanto dura una seduta? Scoprilo ora

Dove mi curo

Ecografia morfologica 3d e 4d: vantaggi, durata e costi

Il momento dell’ecografia è il più atteso dalle mamme in dolce attesa dopo il risultato positivo del test di gravidanza. Nel corso dei 9 mesi se fanno circa 3, una per ogni trimestre. Nello specifico, la prima ecografia permette di stabilire con certezza la presenza o meno di una gravidanza, il numero eventuale di embrioni nell’utero e soprattutto il periodo durante la quale l’embrione è stato concepito al fine di individuare il punto durante il quale ci si trova in quel determinato momento.

La seconda ecografia, effettuata durante il secondo trimestre della gravidanza, permette invece di stabilire il sesso del nascituro (così da poter iniziare a pensare al corredino per il neonato) e lo sviluppo dei suoi organi; infine la terza e ultima ecografia eseguita durante il terzo trimestre, va ad individuare se ci sono eventuali malformazioni, il peso del feto e soprattutto la data presunta del parto.

Questo approfondimento sarà dedicato alla seconda ecografia anche detta ecografia morfologica, ed è in generale quella più attesa dalle future mamme in quanto probabilmente è quella che più di tutte stabilisce il legame tra la mamma e il futuro nato o nata.

Quali sono le caratteristiche dell’ecografia morfologica, quanto dura e quali sono i costi. Ecco tutto quello che ti serve sapere.

Ecografia morfologica: quando si fa e quanto dura

L’ecografia morfologica si esegue in generale tra la diciannovesima e la ventunesima settimana di gestazione quando il feto comincia a formarsi e a svilupparsi nella sua interezza. L’ecografia morfologica è un momento particolarmente delicato per la futura mamma in quanto è con questa seconda gravidanza che si individuano eventuali complicanze che potrebbe avere il feto. Ciò nonostante, a dispetto di quello che potrebbe sembrare, l’ecografia morfologica non è altro che un’ecografia come tutte le altre, solo più approfondita.

La durata di un’ecografia morfologica si presenta dunque maggiore rispetto ad una normale, con una durata media che va dai 20 ai 30 minuti circa, vale a dire il tempo sufficiente per stabilire con precisione la salute e il sesso del feto. Infine fattore da non trascurare, è la posizione nella quale si trova il feto nell’utero, che può diventare un ostacolo non indifferente quando si tratta di fare delle immagini precise e accurate.

Ecografia morfologica 3d e 4d: la nuova frontiera della diagnostica prenatale

In questi ultimi anni, si stanno diffondendo nuove forme di diagnostica diverse da quella tradizionale bidimensionale. Stiamo parlando dell’ecografia morfologica 3d che grazie al continuo svilupparsi delle tecnologie si sta evolvendo rapidamente verso il 4d.

L’ecografia 3d per certi aspetti non si differenzia di molto rispetto alla tradizionale ecografia morfologica bidimensionale. La differenza cruciale sta nella modalità con la quale viene proiettata l’immagine che per l’appunto è in tre dimensioni. Il periodo migliore per l’esecuzione dell’ecografia morfologica tridimensionale va dalla 23° alla 24° settimana e viene utilizzata con efficacia soprattutto nell’individuazione di malformazioni o patologie particolare.

L’ecografia 4d viene usata per fini analoghi all’ecografia tridimensionale con la differenza però che le immagini invece che essere statiche sono in movimento e in tempo reale. Entrambe le tipologie possono essere anche usate per fini ludici e permettono di instaurare il primo legame profondo tra la mamma e il suo futuro bimbo. Questa modalità viene comunemente chiamata “scan for fun” e si sta rapidamente diffondendo anche in Italia.

Ecografia morfologica 3d e 4d : dettagli e costi

Sia l’apparecchiatura per l’ecografia tridimensionale che quella a quattro dimensioni si stanno diffondendo anche nelle strutture pubbliche, per cui è possibile richiedere questo servizio pagando semplicemente il ticket del Servizio Sanitario Nazionale.

Se si sceglie invece di eseguire questo servizio presso una struttura privata i costi cambiano: si parte da un minimo di 100 euro fino a circa 200 euro. Qualunque struttura tu scelga, non dimenticarti però di rivolgerti sempre e comunque al tuo ginecologo che ti assisterà con serietà e professionalità in ogni momento della tua gravidanza. Il segreto è rilassarsi e affrontare tutto con serenità magari dedicandosi allo shopping premaman.

Potrebbero interessarti anche