1. Home
  2. Salute
  3. Medicina specialistica

I disturbi della menopausa: ecco cosa succede e perché

La menopausa è un passo fondamentale della vita di ogni donna, una trasformazione che coinvolge il corpo e la psiche. Ecco quali sono i sintomi e quali disturbi si posso riscontrare

Medicina specialistica

Secondo recenti studi scientifici, l’ansia e la perdita della memoria potrebbero collocarsi tra i sintomi della menopausa, oltre gli sbalzi d’umore improvvisi e la variazione visibile di peso. Momenti di vuoto, attimi di grande preoccupazione e quella brutta sensazione di aver dimenticato qualcosa: le donne che si trovano tra i 45 e i 50 potrebbero cominciare a manifestare questi sintomi proprio a causa della fisiologica menopausa.

I sintomi della menopausa

La menopausa è un momento importante di grande cambiamento per il corpo femminile, spesso accompagnato da una serie di sintomi più o meno rilevanti. Dopo la scomparsa del ciclo mestruale, possono verificarsi problemi a dormire, vampate di calore e tante problematiche di solito legate allo scombussolarsi degli ormoni. I test scientifici più moderni hanno dimostrato che questo sbalzo ormonale può ripercuotersi con una certa significatività anche sulla memoria e sulla nostra mente, generando stati d’ansia.

Effetti psicologici della menopausa

Nella vita della donna, la menopausa è un periodo transitorio molto importante. Con la cessazione delle attività delle ovaie, diminuisce la produzione regolare di estrogeni, i quali incideranno in maniera significativa sull’organismo e sulla psiche di una donna. Non si tratta dunque solo di problemi legati al corpo, come ad esempio la diminuzione del fabbisogno calorico, e l’insorgenza dell’osteoporosi, ma anche di una serie di disturbi psichici che possono minare la salute quotidiana. Sonno, irritabilità, stati d’ansia, depressione reattiva, diminuzione del desiderio sessuale ed effetti sull’umore possono influenzare, anche molto, la vita sociale e familiare di una donna in menopausa.

Secondo uno studio dell’università di Georgetown presentato poi alla conferenza della American Physiological Society di Knoxville, la menopausa sarebbe un periodo di insorgenza di disturbi della memoria e stati ansiosi. Il motivo, imputabile sempre alla brusca mutazione ormonale, è stato decretato attraverso una ricerca scientifica. Alcuni scienziati avrebbero infatti asportato le ovaie a delle topoline di laboratorio, mimando così una situazione di menopausa. Gli effetti sono stati chiari: le topoline che producevano una quantità di estrogeni più bassa erano anche quelle più predisposte a perdite di memoria e fenomeni ansiosi. Un’oscillazione nella produzione degli ormoni influisce in maniera significativa sulle aree dei recettori neurali, le stesse responsabili della memoria. Un calo di ormoni porta dunque a una riduzione della memoria, oltre che sintomi psicologici come quelli già citati.

Effetti fisici della menopausa

Tra le conseguenze più comuni della menopausa, si manifestano soprattutto vampate di calore, palpitazioni, sudorazione eccessiva, arrossamento della pelle, disturbi alle vie urinarie, osteoporosi e stanchezza muscolare. Nel periodo di premenopausa, infatti, il corpo incontra una serie di cambiamenti ormonali che possono causare un periodo di breve durata in cui i sintomi appaiono più accentuati. Per esempio, potrebbe verificarsi un aumento di peso corporeo: dopo la menopausa il metabolismo si abbassa e sarà più facile accumulare adipe. La pelle risulta essere meno elastica e il tono muscolare diminuisce: la pelle diventa più secca, sensibile e arrossata e, talvolta, si verifica anche una sensibile perdita dei capelli.

Potrebbero interessarti anche