1. Home
  2. Salute
  3. Dove mi curo

Tutto sull’esame del sangue occulto nelle feci

Cos'è l'esame del sangue occulto nelle feci? In questo articolo ti spieghiamo quando va fatto, a cosa serve e quanto costa.

Dove mi curo

Conosciuto anche con la sigla SOF, l’esame del sangue occulto è un test di laboratorio che, attraverso analisi particolari permette di ricercare tracce microscopiche di sangue nelle feci. Si effettua di solito negli screening, nella popolazione tra i 50 e i 69 anni, ma può anche essere prescritto dal medico, quando lo reputi utile per formulare la sua diagnosi.

I motivi che possono giustificare la presenza di sangue nelle feci sono vari e vanno dalle malattie infiammatorie a tumori al colon.

Come prepararsi per il test del sangue occulto nelle feci

Il test del sangue occulto nelle feci è semplice da fare, ma è necessario che tu segua delle regole precise per la raccolta del campione da analizzare. Emetti le feci in un contenitore, tipo un vaso da notte, per evitare che queste si mischino a urina e all’acqua del wc.

Usa poi l’apposito contenitore sterile e la spatolina per raccogliere un campione, che dovrai prelevare tra 3 diversi punti delle feci (così sarà più omogeneo).

Evita di fare il test se:

  • hai le mestruazioni;
  • hai emorroidi sanguinanti;

Quando è consigliato fare il test del sangue occulto nelle feci

Una volta compreso di cosa si tratta, la domanda successiva riguardo l’esame per il sangue occulto nelle feci è: quando farlo? La risposta è semplice e te la dà direttamente il Ministero della Salute che consiglia alle persone che rientrano nella fascia di età tra i 50 e i 69 anni di sottoporsi all’esame con una cadenza di due anni.

Il medico curante ti consiglierà questo esame anche se le tue analisi del sangue avranno evidenziato un’anemia, o in caso di presenza di disturbi che interessano il tuo tratto intestinale. Un altro test usato per diagnosticare i tumori al colon-retto a la rettosigmoidoscopia.

Quanto costa fare il test del sangue occulto nelle feci

L’esame del sangue occulto nelle feci ha un costo pari a zero per le persone che hanno compiuto i 50 anni di età, come precisato dal Servizio Sanitario Nazionale. In tutti gli altri casi invece il test si paga, sia che ci si rivolga al settore pubblico (ticket) che privato.

Per fare l’esame del sangue occulto, per fortuna, sono sufficienti soltanto 4-5 euro, ma vale la pena spenderli perché questo è un test che può salvarti la vita, grazie a una diagnosi precoce di una patologia che colpisce il tratto intestinale.

Cosa fare se il test da risultato positivo

Non è raro che gli esami del sangue occulto diano esito positivo, ma non sempre è il caso di preoccuparsi. Spesso infatti la presenza di sangue è dovuta a lesioni legate alla stitichezza o a emorroidi. Se invece si sospetta la presenza di un polipo sarà necessario sottoporsi a una colonscopia, esame che consiste nell’inserire nell’ano un tubo fornito di telecamera.

Per ridurre i fastidi al paziente e i costi, la colonscopia è diventata anche virtuale, fatta cioè attraverso una TAC che riesce a dare una visione tridimensionale della parte interna dell’intestino.

Potrebbero interessarti anche