1. Home
  2. Salute
  3. Dieta e benessere

Dieta Plank: quali sono tutti i pro e i contro?

La dieta Planl aiuta a perdere peso velocemente, ma, per contro, non è adatta ad alcune categorie di persone per l'assunzione di grandi quantità di proteine. Scopri di più!

Dieta e benessere

Con la dieta Plank è possibile perdere 9 chili in 2 settimane, così come con la dieta del riso. Ma ricorda: un’alimentazione corretta e un regime alimentare sano non bastano. Per perdere peso e mantenere la forma fisica è necessario un programma di allenamento e attività sportiva.

Funziona davvero? E quali sono le controindicazioni? Scopriamolo in questa guida!

Cos’è la dieta Plank e come funziona

La dieta Plank è un regime alimentare molto restrittivo, iperproteico ed ipocalorico, che esclude quasi completamente carboidrati e grassi. Non è ancora chiaro chi ne sia l’inventore, ma una cosa è certa, tutti ne parlano!

Vi state chiedendo se la dieta Plank funziona davvero? Generalmente, possiamo affermare che questo tipo di alimentazione porta a un veloce calo del peso e, chi l’ha provata sostiene di aver ottenuto ottimi risultati. Un vantaggio indiscutibile di questo regime alimentare è quello di non dover contare le calorie nel piatto.

La dieta Plank originale esclude l’assunzione di qualsiasi tipo di olio, zucchero o grasso. Per condire si utilizzano succo di limone o aceto. Gli unici alimenti concessi sono: verdure, carne rossa o bianca, uova, frutta di stagione e caffè.

Niente bibite, tè e alcolici, solo 2 litri di acqua naturale al giorno.

Del programma Plank esiste anche una variante meno restrittiva che consente almeno una volta a settimana il consumo di tonno in scatola.

Controindicazioni della dieta Plank

Le controindicazioni della dieta Plank sono dovute alla sovrabbondanza di proteine contenute soprattutto nella carne.  Escludendo completamente alcune categorie di alimenti, il programma Plank è assolutamente sconsigliato per chi soffre di diabete, di patologie cardiovascolari (tachicardia) o malattie epatiche e alle donne in gravidanza o allattamento.

Dieta Plank: esempio di menù settimanale

Ecco un esempio di menù settimanale della dieta Plank.

Lunedì
Colazione: caffè senza zucchero
Pranzo: due uova sode e spinaci
Cena: carne rossa e insalata mista
Martedì
Colazione: caffè senza zucchero e una fetta di pane integrale
Pranzo: carne bianca, insalata e frutta
Cena: prosciutto cotto
Mercoledì
Colazione: caffè senza zucchero e una fetta di pane integrale tostato o due biscotti integrali
Pranzo: due uova sode, insalata e pomodori
Cena: prosciutto cotto e verdura
Giovedì
Colazione: caffè senza zucchero e una fetta di pane tostato
Pranzo: un uovo, un pezzetto di formaggio e verdura cruda
Cena: frutta e uno yogurt
Venerdì
Colazione: carote, o un frutto e caffè senza zucchero
Pranzo: tonno in scatola e pomodori
Cena: carne rossa e verdura
Sabato
Colazione: caffè senza zucchero e una fetta di pane tostato
Pranzo: pollo alla griglia
Cena: due uova e verdura
Domenica
Colazione: caffè senza zucchero e una fetta di pane tostato
Pranzo: carne rossa e frutta
Cena: pasto libero senza esagerazioni

Il nostro consiglio per mantenere i risultati ottenuti anche a fine dieta è quello di reintrodurre gradualmente i carboidrati e non esagerare con i grassi e gli zuccheri, abbinando un po’ di palestra /(3/4 volte la settimana).

Potrebbero interessarti anche