1. Home
  2. Salute
  3. Dieta e benessere

Depurare il fegato: ecco quale dieta seguire

Per restare in forma, è importante prendersi cura del fegato. Ecco i nostri consigli per disintossicarsi dopo le feste e rigenerare le cellule epatiche

Dieta e benessere

Il fegato è un organo fondamentale per il benessere del nostro corpo, ma un’alimentazione poco salutare, consumo di alcol, farmaci, stress e ansia possono affaticarlo e condurre a patologie epatiche da non trascurare. Ecco tutti i cibi da mangiare per depurare il fegato, sentirsi più in forma e tornare in linea in poco tempo, senza seguire particolari diete.

L’importanza di un fegato sano e depurato

Il fegato è l’organo che ci consente di assimilare le sostanze nutritive degli alimenti, è importantissimo nel processo digestivo e regola le funzioni intestinali. Quando è sano e funziona bene, oltre a far apparire al meglio pelle, capelli e unghie, ci consente di mantenere più facilmente il nostro peso forma.

Ma come disintossicare il fegato?

Disintossicare il fegato: cosa mangiare e cosa evitare

Come prima cosa è importante limitate il consumo di zuccheri, farine raffinate, alimenti già pronti, e cibi ricchi di sale e conservanti alimentari. Anche, alcolici, burro, insaccati, salse e condimenti eccessivi, affaticano il fegato e vanno quindi evitati o ridotti.

Sono molte le cose che possiamo fare per disintossicare il fegato, prima fra tutte bere molta acqua. È una buona abitudine bere appena svegli a digiuno, un bicchiere di acqua tiepida con limone: una bevanda ricca di antiossidanti, amica del nostro fegato, della nostra salute e bellezza.
La colazione ideale è quella con cereali integrali, ricchi di vitamine, fibre e molto gustosi. Utilizzate olio d’oliva extravergine per condire i vostri piatti e via libera all’aglio per insaporirli, un alimento che aiuta a eliminare le tossine dal corpo.

Perfette per il benessere del fegato le verdure verdi a foglia verde scuro: broccoli, rucola, spinaci, asparagi, carciofi, cavolfiore, ma anche pomodori e barbabietola rossa; e frutti come mirtilli, ananas, mele e pompelmo o frutta secca come noci e mandorle.
E naturalmente tisane di liquirizia, carciofo, bardana, buccia di limone e tè verde. Ottimi anche centrifugati e frullati depurativi (con acqua). Provate quello di carote, zenzero e barbabietola, mela, limone e cannella o mela e melograno, oppure succhi di pompelmo e succhi di mirtillo.

Disintossicare il fegato con le erbe amare

Un ottimo rimedio naturale per eliminare le scorie metaboliche e depurare il fegato sono le erbe amare. Possono essere assunte sotto forma di tisane, decotti e infusi, oppure sciroppi, capsule e pastiglie.

Ma quali sono?

  • il Tarassaco, una pianta a fiore che cresce spontaneamente ed è molto comune nei nostri campi; si utilizzano sia i fiori essiccati che le foglie e le radici. Questa pianta aumenta la produzione di bile e svolge un’azione diuretica, migliorando l’attività epatica e favorendo così l’eliminazione delle tossine.
  • il Cardo Mariano: chiamato anche cardo latteo, è una pianta estremamente diffusa nei paesi del bacino del Mediterraneo, le cui proprietà antiepatotossiche sono conosciute fin dall’antichità. Anche questa pianta favorisce la produzione di bile e ha ottime capacità diuretiche, inoltre i suoi fiori contengono silimarina, una sostanza che aiuta la rigenerazione delle cellule epatiche danneggiate.
  • la Bardana: con le sue radici essiccate si può preparare un decotto utile, oltre che per reni, pelle ed intestino, anche per la depurazione del fegato.
  • Il Carciofo: le sue foglie contengono cinarina, una sostanza che stimola la produzione di bile e la rende più fluida. Con questa pianta si possono preparare classiche infusioni, ma anche un estratto idroalcolico utile per curare il fegato grasso e anche per abbassare il colesterolo.

Potrebbero interessarti anche