1. Home
  2. Salute
  3. Omeopatia

Cristalloterapia: pietre e cristalli per il proprio benessere

Secondo la cristalloterapia pietre, cristalli e minerali possono essere utilizzati per aumentare il nostro benessere: ecco quali sono le pietre più utili.

Omeopatia

La cristalloterapia è considerata come medicina alternativa e fa parte dell’omeopatia. Viene anche detta medicina complementare o olistica, ma ad oggi non ci sono riscontri scientifici che ne confermano l’efficacia.

Tale pratica ricorre all’utilizzo di pietre, cristalli e minerali ritenuti efficaci per la cura di malesseri e patologie del nostro corpo. La cristalloterapia ha origini tra le civiltà egizie e dei Maya. Le pietre venivano utilizzate nelle cerimonie come auspicio di fortuna per il futuro.

Come agiscono le pietre curative?

Minerali e pietre interagiscono con il campo energetico che ogni individuo sprigiona, stimolandone le risorse naturali. Viene così raggiunto uno stato di benessere totale del corpo sia a livello fisico che mentale.

È piuttosto un percorso spirituale incentrato sulla meditazione e sulla riflessione del proprio ego.
Bisogna saper scegliere il tipo di pietra più adatto alle nostre esigenze in quanto ogni cristallo ha una sua influenza e possiede caratteristiche particolari. Fondamentale è l’aspetto della pietra che utilizziamo ovvero il colore e la forma e anche la composizione interna.

Con le pietre curative siamo in grado si affrontare diversi problemi come ad esempio la depressione e l’ ansia, oppure la mancanza di autostima, usate anche in massaggi particolari come l’hot stone che impiega anche pietre laviche. Sono anche utili per riuscire a smettere di fumare e ritrovare il proprio equilibrio energetico se usate sui chakra.
Le proprietà benefiche della cristalloterapia si riscontrano anche per combattere un semplice mal di testa.

L’utilizzo delle pietre: purificazione e caricamento

Alla base dell’utilizzo delle pietre curative c’è il rituale della purificazione seguito poi dalla procedura di caricamento. Per la purificazione è previsto l’impiego di acqua corrente oppure del sale.
L’esposizione al sole o alla luna invece permettono di caricare le pietre. Bisogna sempre prima sapere quali pietre sono adatte ad un metodo piuttosto che all’altro in quanto potrebbero rovinarsi.

Le pietre più conosciute e le loro virtù

C’è davvero l’imbarazzo della scelta, l’elenco è lunghissimo e a volte sono introvabili.
Ecco le più conosciute.

  • Ametista: viene impiegata per disturbi da stress e ansia. È indicata per dare equilibrio alle emozioni e per raggiungere pace e serenità.
  • Quarzo rosa: l’energia che possiede questa pietra è prettamente femminile e ha proprietà rilassanti. Aiutare a combattere la rabbia e altre emozioni negative come la gelosia.
  • Corniola: viene considerata rivitalizzante per la pelle. Rappresenta inoltre i due sessi (maschile e femminile) ed è stimolante per la fecondità di entrambi. A livello emozionale dona coraggio ed è quindi un ottima alleata per affrontare i problemi quotidiani.
  • Giada: dona al nostro corpo maggiore forza in quanto agisce sul sistema immunitario. È un ottimo purificante per le tossine e allevia il gonfiore in generale.
  • Lapislazzuli: è indicata per combattere l’insonnia. Nell’antichità veniva impiegata come amuleto per prevedere il futuro.
  • Agata: dona sicurezza personale per allontanare le paure. È un simbolo di protezione e in più stimola la memoria.

Ricordiamo anche che ogni segno zodiacale è associato ad un tipo di pietra: ad esempio la pietre simbolo del segno del cancro è la pietra di luna. La cristalloterapia prevede un impiego molto vario delle pietre. Si possono anche indossare, ci si può dormire e ovviamente ci si può meditare.

Potrebbero interessarti anche