1. Home
  2. Salute
  3. Ottica

Cos’è e come si cura la pinguecola?

La pinguecola è una malattia benigna che colpisce il bulbo oculare. Scopri su Pg Casa quali sono i sintomi e come si cura.

Ottica

La pinguecola è una patologia benigna che può colpire la congiuntiva bulbare, cioè la membrana che protegge il bulbo oculare.  Si tratta di una malattia degenerativa, che si manifesta inizialmente sotto forma di una patina biancastra, per poi diventare di colore giallo ed estendersi a parte dell’occhio. La parte del bulbo che viene interessata dalla pinguecola è quella interna, vicina al setto nasale

Solitamente, la pinguecola ha un decorso benigno e non crea problemi alla vista, perciò è raro che venga rimossa chirurgicamente. 

Pinguecola e pterigio, quale differenza? 

Spesso si tende a confondere la pinguecola con lo pterigio, una patologia simile che si differenzia da quest’ultima per la forma e il colore (lo pterigio è bianco e assume la forma di una piccola ala) e può interessare anche la cornea. 

Mentre la pinguecola, solitamente, non necessita di particolari interventi, se non nei casi più gravi, per lo pterigio si rende necessaria più di frequente la rimozione chirurgica

Da cosa è causata la pinguecola? 

Le cause della pinguecola non sono ancora conosciute. Quello che si sa per certo è che si tratta di un’alterazione del tessuto della congiuntiva, che provoca un deposito di proteine, grassi e calcio. Inoltre si è a conoscenza di alcuni fattori che possono favorirne l’insorgenza, come: 

  • esposizione continuata ai raggi solari
  • esposizione continua a fattori irritanti come il calore e la polvere
  • risiedere spesso in ambienti con aria particolarmente secca
  • avere un’età superiore ai 40 anni. Anche l’età è un fattore che incide sull’insorgenza della pinguecola, che si manifesta più di frequente in persone che hanno superato i 40 anni; 
  • svolgere la professione di saldatore. Chi lavora come saldatore ha maggiori possibilità di essere colpito da pinguecola. 

Quali sono i sintomi della pinguecola? 

Ci sono diversi sintomi che indicano la presenza della pinguecola. Una chiazza di colore bianco o giallastro, leggermente in rilievo, è il sintomo principale di questa patologia. In molti casi, questa chiazza è talmente estesa da essere visibile a occhio nudo. 

Altri sintomi sono: 

  • irritazione e sensazione di avere un corpo estraneo in un occhio; 
  •  infiammazione della congiuntiva, con conseguente prurito e rossore; 
  • secchezza oculare

Cure e terapie per la pinguecola 

Come abbiamo detto, la pinguecola ha un decorso generalmente benigno e non richiede quasi mai un intervento chirurgico per la rimozione. Nei casi più lievi, potrebbe anche riassorbirsi spontaneamente nel giro di poche settimane. 

Tuttavia, anche se non si riassorbe, si può benissimo convivere con questa patologia senza subire gravi disagi. In genere, basta applicare delle lacrime artificiali per alleviare l’eventuale secchezza dell’occhio. Se la pinguecola ha provocato un’infiammazione, per ridurla si può impiegare un collirio a base di cortisone

L’intervento chirurgico per la rimozione è necessario solo nei rari casi in cui la pinguecola provochi problemi alla vista o le infiammazioni non si risolvano neanche con la terapia al cortisone. Se è molto evidente, la pinguecola si può eliminare chirurgicamente anche per risolvere l’inestetismo che provoca. 

Se pensi di essere affetto da pinguecola, contatta uno specialista in oculistica per ottenere una diagnosi. 

 

Potrebbero interessarti anche