1. Home
  2. Salute
  3. Dieta e benessere

C'è una correlazione tra emorroidi e alimentazione?

Cosa mangiare quando si hanno le emorroidi? Ecco una domanda che dovremmo porci se soffriamo di questo disturbo. Scopri tutto ciò che c'è da sapere a riguardo

Dieta e benessere

Esiste una correlazione importante fra ciò che mangiamo e le emorroidi? Uno stile di vita sbagliato, con alimenti troppo piccanti, speziati e grassi, ma anche il consumo eccessivo di alcolici e caffè, può provocare questa patologia. Le emorroidi si possono non solo curare a tavola, ma anche prevenire. I medici infatti consigliano di fare attività fisica, stimolando così la motilità intestinale, e consumare molti liquidi (almeno due litri d’acqua al giorno), inserendo nella dieta frutta e verdura ricche di fibre.

Emorroidi e alimentazione: perché lo stile di vita è importante?

Le emorroidi si presentano quando le vene localizzate a livello rettale si infiammano. Fra i sintomi di questo disturbo ci sono prurito e bruciore, accompagnati da dolore persistente nelle zone critiche, sensazione di pesantezza e sanguinamento. Più il problema si aggrava più i sintomi peggiorano, sia durante il momento dell’evacuazione che nel corso della giornata.

Se non vengono curate, rivolgendosi a un medico e seguendo l’alimentazione corretta, le emorroidi possono degenerare portando alla produzione di muco, dolore cronico, infezioni e micosi, sino al prolasso. Rivolgersi a uno specialista è sempre la soluzione migliore, ma è fondamentale anche portare a casa i cibi giusti per ridurre l’infiammazione.

Emorroidi e alimentazione: cosa mangiare

Fra le prime cause delle emorroidi c’è senza dubbio la stipsi. Una dieta ricca di fibre è utile per prevenire questo problema e migliorare l’evacuazione. Dove si trovano queste sostanze? Prima di tutto nella frutta e nella verdura, ma anche nella crusca che va integrata all’interno della dieta in modo graduale per evitare effetti spiacevoli.

Oltre alle fibre per prevenire e curare le emorroidi sono utili gli alimenti ricchi di ferro. Questo disturbo può causare una forte perdita di sangue, per questo è d’obbligo consumare legumi secchi, come ceci, fagioli, fave e lenticchie, e frutta secca in guscio, come mandorle, noci e pistacchi, largo spazio pure ai datteri, albicocche e prugne.

I medici consigliano di portare a tavola cozze e molluschi, uova, fegato di bovino e frattaglie. Ricordatevi di mangiare il pesce, ricco di Omega-3 e molto utile per il benessere, in particolare, la spigola e il branzino. Fra i migliori alimenti per contrastare le emorroidi segnaliamo il melone e gli alimenti ricchi di vitamina C, come limone e agrumi, che permettono di aumentare al massimo l’assorbimento del ferro.

Emorroidi e alimentazione: cosa non mangiare

Oltre ai cibi da mangiare per sconfiggere le emorroidi esiste anche una lunga lista di alimenti da evitare. Per risolvere il problema è necessario ridurre il contenuto di piatti che hanno un basso contenuto di fibre, perché provocano costipazione e stitichezza. Stiamo parlando del pane bianco e della pasta, di tutti i prodotti da forno che non sono integrali e degli insaccati. Evitate i formaggi troppo stagionati e i cibi particolarmente piccanti perché irritano la mucosa anale. Lo stesso vale per alcune bevande largamente consumate come cioccolato, caffè e alcolici.

Potrebbero interessarti anche