1. Home
  2. Salute
  3. Medicina specialistica

Acufene: come eliminare fischi e ronzii nelle orecchie

Acufene rimedi: consigli utili per eliminare i ronzii dalle orecchie

Medicina specialistica

L’acufene è un disturbo uditivo che può essere continuo oppure intermittente. Chi è affetto da acufene percepisce un rumore che si manifesta spesso sotto forma di ronzio, ma che può anche assumere forma di fischi, soffi, pulsazioni e altri tipi di rumore. L’acufene non è una malattia, quanto piuttosto un sintomo di altre patologie: per questo motivo, l’unico modo per rimediare è individuare e curare la sua causa.

Perché si manifesta l’acufene?

L’acufene si manifesta spesso all’improvviso e, talvolta, senza una causa conclamata. In altre occasioni, invece, l’acufene viene avvertito a seguito dell’esposizione prolungata a rumori troppo intensi, tanto intensi da essere in grado di danneggiare il sistema uditivo.

Alcune delle cause che più frequentemente generano l’acufene sono: vecchiaia, patologie cardiovascolari, aterosclerosi, ipertensione, danni all’orecchio interno, tappi di cerume.

Questi ultimi possono essere rimossi da un medico specializzato. Si deve evitare di utilizzare cotton fioc, che potrebbero peggiorare sensibilmente l’operazione.

I rimedi dell’acufene sono diversi a seconda delle condizioni del paziente che lamenta il problema: la corretta diagnosi della patologia d’origine è fondamentale.

Cause frequenti dell’acufene

L’acufene da stress insorge quando un soggetto è sottoposto a ritmi frenetici di impegni lavorativi per un lungo periodo temporale. In questi casi si tratta di una manifestazione psicosomatica, che deve essere trattata cambiando drasticamente stile di vita.

L’acufene cervicale si sviluppa in concomitanza con patologie cervicali causate per lo più da sforzi eccessivi della zona cervicale, da traumi (colpi di frusta, lombalgia, distorsioni muscolari a carico del collo), artriti e altri tipi di logoramento dei dischi cartilaginei che separano le vertebre.

Non esiste una terapia per gli acufeni

Dal momento che le cause dell’acufene possono essere di natura molto differente tra di loro, non è possibile mettere a punto una vera e propria cura per l’acufene che sia in grado di risolvere il problema di tutti i pazienti.

Si può parlare correttamente di rimedi per acufeni che sono in grado soltanto di attenuare gli effetti del sintomo, ma non sono in grado di risolvere completamente il problema.

Anche quando al paziente si somministra una terapia efficace a base farmacologica, il trattamento è finalizzato a migliorare le condizioni cliniche che cagionano l’acufene.

I rimedi naturali che vengono proposti per eliminare il fischio all’orecchio sono completamente inefficaci. Possono svolgere una funzione determinante nell’eliminazione degli acufeni soltanto quando questi ultimi sono causati da accumuli di cerume.

Gli integratori per acufeni che promettono di risolvere il problema, riescono soltanto ad agire in maniera blanda sulla microcircolazione, rinforzando le pareti dei capillari e migliorando la funzionalità dei nervi, che sono responsabili anche del corretto funzionamento dell’apparato uditivo.

Terapia per acufene in soggetti depressi

E’ stato accertato che i soggetti predisposti a stati depressivi (o depressioni post-partum) possono vedere aggravata la propria situazione psicologica dopo aver sviluppato l’acufene.

L’acufene può rendere cagionare difficoltà di concentrazione, facendo peggiorare nettamente la qualità della vita di un individuo. Per evitare che l’acufene contribuisca a peggiorare la situazione psicologica di soggetti depressi o a rischio, si possono somministrare psicofarmaci e ansiolitici,  da affiancare ad una psicoterapia di sostegno.

Potrebbero interessarti anche