1. Home
  2. Bellezza
  3. Erboristeria

I migliori integratori per la concentrazione

Dopo le vacanze si torna in ufficio o a scuola e, per evitare lo stress da rientro, può essere utile ricorrere ad alcuni integratori per la concentrazione

Erboristeria

Per un rientro efficiente al lavoro o a scuola, un valido aiuto può venire dagli integratori per la concentrazione e lo studio. Vediamo come funzionano e perché usarli.

Come migliorare la concentrazione

Uno dei problemi principali quando si torna in ufficio dopo le vacanze o quando si sta affrontando un periodo particolarmente stressante è la mancanza di concentrazione. Carenza di sonno, alimentazione sregolata o problemi personali possono ridurre la memoria e la concentrazione. Nonostante la buona volontà, dopo pochi minuti la mente viaggia per conto suo e non si riesce a focalizzare sul compito da svolgere o sulle nozioni da apprendere.

Esistono diverse scuole di pensiero su come aumentare la concentrazione, ognuna con la sua efficacia. I consigli possono essere tanti e diversi, i più comuni riguardano la pianificazione dettagliata dei compiti da svolgere, la limitazione di tutte le distrazioni possibili (telefono, social network, finestre aperte) e anche evitare di fare tante cose insieme, il multitasking può essere deleterio per la concentrazione. E, soprattutto, fare una pausa ogni 45 minuti circa, poiché questo è il limite entro cui la nostra mente mantiene viva l’attenzione. Da non trascurare anche l’alimentazione, privilegiando cibi leggeri e ricchi di ferro e vitamine del gruppo B.

Migliorare la concentrazione con gli integratori

Se, nonostante tutti questi accorgimenti, non si riescono ad ottenere i risultati sperati, è il caso di ricorrere agli integratori per la concentrazione e lo studio. Spesso la mancanza di concentrazione può essere dovuta alla carenza di alcune vitamine o sali minerali, che va a intaccare le funzioni cognitive.

Per questo, oltre a provare a ridurre lo stress e gli elementi di disturbo, è consigliabile fare ricorso agli integratori per la concentrazione. In commercio esistono diversi prodotti, con caratteristiche più o meno simili.

Di solito, gli integratori per la memoria e la concentrazione contengono fosforo e vitamine del gruppo B (niacina o vitamina B3, piridossina o vitamina B6, tiamina o vitamina B1, cianocobalamina o vitamina B12). Tali vitamine sono fondamentali soprattutto per il corretto funzionamento del sistema nervoso. Le vitamine del gruppo C ed E hanno invece delle proprietà antiossidanti e combattono i radicali liberi.

Il magnesio è un altro degli elementi fondamentali per il corretto funzionamento dell’organismo e in particolar modo del sistema nervoso, così come lo zinco. Il ferro è un elemento indispensabile nei casi di forte stress e carenza di attenzione perché la sua mancanza può ridurre sensibilmente la memoria e la concentrazione.

Gli integratori per la memoria spesso contengono anche acidi grassi come gli omega 3, indispensabili per proteggere e mantenere le funzioni cerebrali. Aminoacidi come la carnitina, con le sue proprietà antiossidanti, sono utili per proteggere le cellule nervose dall’azione dei radicali liberi. Sono molti diffusi anche gli integratori per la concentrazione che contengono estratti vegetali come gingko biloba, eleuterococco o ginseng.

Gli integratori per la concentrazione funzionano?

Così come tutti gli integratori, anche quelli per la memoria e la concentrazione non funzionano per chiunque e allo stesso modo. È importante evidenziare che, prima di assumere un integratore è sempre consigliabile parlare con il proprio medico, poiché alcuni elementi possono essere dannosi o inefficaci nel caso in cui si soffra di alcune patologie o si faccia uso di determinati farmaci.

Concludendo, gli integratori per la concentrazione funzionano in tutti quei casi in cui c’è ridotta concentrazione a causa di particolare stress, ma i risultati sono variabili da persona a persona.

Potrebbero interessarti anche