1. Home
  2. Animali
  3. Veterinari

Malassezia nel cane: quali sono i sintomi e come si cura?

Anche i nostri cani possono soffrire di diverse patologie, una di queste e la malassezia, una malattia cutanea molto diffusa. Scopri i sintomi e come curarli

Veterinari

L’infezione da malassezia nel cane è una malattia cutanea molto diffusa è causata da altre patologie. La malassezia di per sé non rappresenta un problema per i nostri amici a 4 zampe. Si tratta di un lievito presente naturalmente nella cute del cane e che convive pacificamente con il resto dell’organismo. Questo stato di equilibrio può però rompersi provocando la proliferazione del lievito che genera infiammazioni cutanee. Conoscere i sintomi di questa malattia fungina è importante per riuscire ad individuarla in tempo e curare il cane in modo adeguato.

Quali sono le cause che favoriscono l’infezione da malassezia?

Le cause sono molteplici, di seguito le più comuni:

  • maggiore predisposizione genetica di alcune razze di cani caratterizzate da pliche cutanee (Cocker, Shar Pei, Bulldog, Boxer) o da un’abbondante produzione di cerume (Labrador e Golden Retriever)
  • allergie alimentari
  • patologie del sistema endocrino o immunitario
  • trattamenti di lungo periodo con antibiotici o altri farmaci

Dermatite da malassezia nel cane: quali sono i sintomi?

Il sintomo più frequente e di facile riscontro per i proprietari è il prurito, spesso causa di infezioni secondarie. Gli altri sintomi caratteristici di tale dermatite richiedono invece un controllo più accurato della cute del cane e sono: arrossamento, desquamazione, presenza di croste e seborrea e di un odore rancido. Inoltre, la pelle interessata tende ad aumentare di spessore, ad assumere un colore più scuro e a perdere pelo. Le zone più colpite sono il collo, le ascelle, la zona inguinale e perianale, le zampe e le pieghe cutanee.

Otite da malassezia: i sintomi

La malassezia è presente anche nelle orecchie e la sua proliferazione causa un’infiammazione del canale uditivo, ossia l’otite. Anche in questo caso il sintomo caratteristico è il prurito a cui si aggiunge la presenza di abbondante liquido ceruminoso dall’odore rancido. Se non curata in tempo l’otite da malassezia può danneggiare in modo irreversibile il condotto uditivo interno. Se noti che il tuo cane si gratta le orecchie in modo insistente, non adottare soluzioni fai da te ma contatta subito il veterinario.

Qual è la cura definitiva per la dermatite e l’otite da malassezia?

Per curare la dermatite da malassezia vengono prescritti particolari shampoo medicati (antifungini), pomate e se necessario antimicotici per via orale. Per l’otite da malassezia vengono utilizzate pomate antimicotiche, antibiotici ed antiinfiammatori somministrati per via orale. In questo modo si cura l’infezione fungina, si evita la proliferazione dei batteri e si allevia il prurito. Affinché la guarigione sia definitiva è necessario curare anche la patologia primaria.

L’importante ruolo dell’alimentazione

Come per qualsiasi altro essere vivente l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale per la salute. Soprattutto in casi di infezione da malassezia bisogna assicurare una sana e corretta alimentazione. Prediligi cibi per cani naturali, privi di conservanti ed additivi ed assicurati che siano presenti tutte le sostanze nutritive di cui ha bisogno. Una dieta equilibrata a livello nutrizionale migliora il sistema immunitario del cane. Ciò permette la piena guarigione e diminuisce la percentuale di rischio che questa, ed altre malattie, possano manifestarsi.

Potrebbero interessarti anche