1. Home
  2. Animali
  3. Veterinari

Le principali malattie dei conigli: come curarle e prevenirle

Se il tuo coniglio presenta dei comportamenti strani potrebbe avere una malattia. Scopri quali e come curare le malattie principali che colpiscono i conigli nani e da allevamento

Veterinari

I conigli sono animali domestici teneri e divertenti che si affezionano molto al padrone. Tuttavia, a differenza di ciò che si pensa, questi simpatici animaletti necessitano di molte cure ed attenzioni, al pari di tutti gli altri animali domestici, come ad esempio i criceti russi.

Oltre ad aver bisogno di tanto affetto, di una buona alimentazione e di una gabbietta molto grande, dovrai portare il tuo coniglio dal veterinario in maniera periodica: anche lui, come tutte le razze di cani e gatti, ha bisogno di essere vaccinato, altrimenti potrebbe incorrere facilmente in brutte ed, a volte, fatali malattie.

Continuando la lettura potrai scoprire quali sono le malattie dei conigli da allevamento più comuni.

Le principali malattie agli occhi, alle orecchie e alla cute del coniglio nano e da allevamento

 Le parti del corpo più sensibili e maggiormente colpite dalle malattie sono le orecchie, gli occhi e la pelle dei conigli.

Tra le patologie più diffuse vi sono le seguenti:

 Mixomatosi: questa grave malattia infettiva, particolarmente diffusa nel nord Italia e nel resto dell’Europa, non colpisce soltanto i conigli in allevamento, ma anche i conigli nani di casa. Inoltre può colpire indifferente cute, occhi ed orecchie. La patologia, causata dal Leporipoxvirus, può trasmettersi in vari modi: a causa di insetti ed artropodi, tra cui mosche, pulci, zanzare, acari e pidocchi; per trasmissione diretta da coniglio malato a coniglio sano; con l’accoppiamento.

La mixomatosi può essere acuta ed improvvisa (i conigli presentano congiuntivite e noduli sulle orecchie) oppure silente e prolungata (si formano alterazioni cutanee e noduli pieni di pus).

Per prevenire questa malattia in Italia esistono i vaccini e delle terapie adatte. Ma potresti, innanzitutto, cercare di proteggere al meglio il tuo coniglio da pulci e zanzare.

  • Micosi: questa malattia, caratterizzata da microscopici funghi, si presenta a livello del muso, delle orecchie, delle palpebre e delle dita dei conigli. Solitamente appaiono delle zone del corpo prive di pelo e ricoperte di ferite grigiastre. Il tuo veterinario di fiducia saprà prescriva la terapia topica migliore. Solitamente al tuo coniglio dovrai somministrare un prodotto antifungino per via orale, all’incirca per un mese. Questa malattia, se non curata in tempo, può infettare anche gli uomini, oltre che gli altri animali domestici
  • Scabbia o rogna: tale patologia è caratterizzata da piccoli insetti rossi che sono localizzati prevalentemente nelle orecchie dei conigli (rogna auricolare provocata dai parassiti Psoroptes Cunicoli). Questi acari potrebbero comparire anche sulle zampe e sulla pelle. Il veterinario ti prescriverà probabilmente delle lozioni ed una terapia che prevede la somministrazione per via iniettiva del farmaco Ivermectina.

5 sintomi per riconoscere e prevenire le malattie dei conigli

Ci sono dei campanelli d’allarme facilmente riconoscibili che stanno ad indicare delle possibili malattie nei conigli. Ecco i 5 sintomi principali:

  1. Scarso appetito: il coniglio è un buongustaio e non sta molto senza cibo. Quindi, anche solo una giornata senza toccare cibo, sta ad indicare che qualcosa non va nel tuo coniglio.
  2. Immobilità ed apatia: se il tuo animale sta per molto tempo fermo ed in disparte potrebbe essere un sintomo di malessere. Infatti, quando stanno male, i conigli soffrono silenziosamente e tendono a starsene nella propria tana. Ti converrà chiedere un consulto al tuo veterinario di fiducia per capire cosa possa avere il tuo coniglio.
  3. Arrossamenti alle orecchie ed anomalie agli occhi: se noti delle croste sul padiglione auricolare o sugli occhi, lacrimazione e pus, sono allarmi evidenti della presenza di malattie. Non aspettare molto a rivolgerti al veterinario perché certe patologie possono risultare fatali nel giro di poco tempo
  4. Rigonfiamenti e protuberanze inusuali: questi potrebbero essere ascessi causati da mixomatosi o addirittura dei tumori. Non sottovalutare questo problema e non applicare di tua spontanea volontà delle lozioni o delle terapie di cui non sei a conoscenza.

Se noti uno di questi sintomi, non entrare in panico e chiedi subito aiuto ad un professionista.

Potrebbero interessarti anche