PagineGialle

Trova aziende e professionisti

La manutenzione dei serramenti

manutenzione infissi
I serramenti sono un elemento molto importante dell’abitazione perché contribuiscono al suo isolamento dall’esterno, garantendo al tempo stesso il passaggio della luce, ma la loro costante esposizione a smog, sole e intemperie può rischiare di rovinarli se la manutenzione non avviene nel modo giusto. Serramenti e infissi sono realizzati in materiali anche molto diversi e ognuno richiede metodi di pulizia e mantenimento diversi, vediamo quali:

Come pulire i serramenti in legno


Il legno è un materiale caldo e piacevole alla vista, ma lo smog potrebbe danneggiare la verniciatura superficiale. Almeno ogni sei mesi bisognerebbe, perciò, procedere alla pulizia completa dei serramenti utilizzando un detersivo a base neutra oppure un apposito kit per la pulizia del legno che trovate presso molti installatori di infissi da Torino a Modena.  Se la vernice appare danneggiata o screpolata in alcuni punti intervenite immediatamente con i necessari ritocchi così da riuscire a preservare la durata del legno prima che venga intaccato.
Nel caso di legno lucido spolverate spesso e rimuovete immediatamente le macchie con un lavaggio dal basso verso l’alto (invertite il senso quando risciacquate), asciugando la superficie degli infissi con un panno in microfibra.

Rimuovere le macchie dagli infissi in PVC


La manutenzione dei serramenti in plastica è decisamente ridotta rispetto ad altri materiali, ma richiede comunque di evitare prodotti come trielina o solventi aggressivi. Meglio uno sgrassatore leggero o semplicemente acqua calda e sapone, asciugando subito la superficie con un panno morbido. Per farli tornare lucidi potete provare a vaporizzarli con una miscela di acqua e aceto (4 parti di acqua e una di aceto) oppure il vapore, ma avendo cura di rimanere ad almeno quaranta centimetri dal serramento e di non effettuare la pulizia se le temperature esterne sono molto rigide.

Trucchi per la pulizia di porte e finestre in alluminio


Resistente alla corrosione, l’alluminio viene spesso utilizzato come telaio per i serramenti. Per pulirli solitamente è sufficiente passare un panno inumidito con acqua calda, ma potete creare un ottimo detergente naturale utilizzando acqua calda, un misurino di detersivo per i piatti e un poco di aceto. In questo caso basta passare il panno con il detersivo sul telaio, lasciare agire qualche minuto e risciacquare, asciugando poi con uno straccio pulito per evitare aloni. In alternativa potete usare acqua e bicarbonato di sodio, mentre ricordatevi di non utilizzare mai prodotti chimici troppo aggressivi come solventi o alcool.

Una volta all’anno ispezionate i serramenti per verificare anche le guarnizioni e rivolgetevi al vostro installatore, che a Roma come in provincia di Verona interverrà per eventuali riparazioni.

Ti potrebbe interessare anche

serramenti risparmio energetico
Non solo una questione di estetica, i serramenti giusti aiutano a promuovere il risparmio energetico, che si traduce in bollette più leggere in tutti i mesi dell’anno. Ecco alcuni suggerimenti per la scelta dei serramenti migliori per la vostra casa….
manutenzione tapparelle
Quante volte al giorno alziamo e abbassiamo le tapparelle nella nostre case? Gli avvolgibili vengono pesantemente sollecitati quindi è naturale che certi meccanismi al loro interno inizino lentamente ad usurarsi.
protezione spifferi
Gli spifferi sono la causa della dispersione di calore, che si ripercuote inevitabilmente sull’efficienza energetica della propria abitazione, ma se i serramenti non sono troppo danneggiati è possibile risolvere il problema senza costi elevati prima che si ripercuota sulle bollette del riscaldamento.
installazione porta scorrevole
Le porte scorrevoli sono una soluzione alternativa ai classici modelli a battente, ma quando conviene montare una porta a scomparsa o a filo muro? Porte scorrevoli per guadagnare spazio.