PagineGialle

Trova aziende e professionisti

Viti e cacciaviti: una guida per il fai da te

scegliere viti e cacciaviti
Tra le cose più importanti per dedicarsi al fai da te ci sono quegli strumenti che servono per avvitare (viti, cacciaviti manuali o a batteria) e che rappresentano la base di quasi tutti i progetti. Ecco una guida a quelli che non possono mancare nella vostra cassetta degli attrezzi…

I tipi di vite


A Torino come a Bologna o a Palermo, in ferramenta o nei negozi di bricolage è possibile trovare diversi tipi di vite che si possono distinguere, ad esempio, per la forma della testa o per l’innesto - ovvero la scanalatura che permette di utilizzare un certo tipo di cacciavite e non un altro. Per questa ragione possiamo trovare:
- viti a taglio: presentano un’unica scanalatura, ma sono ormai poco usate poiché il cacciavite tende a scivolare con il rischio di lasciare graffi sulle superfici circostanti.
- viti a croce (o a stella): hanno un taglio a croce che riduce il rischio di danni da scivolamento del cacciavite. Vengono chiamate anche viti Philips.
- viti Pozidriv: sistema brevettato dove oltre alla croce ci sono altre quattro scanalature oblique tra le principali.
- viti torx: hanno un innesto con disegno a stella con sei punte arrotondate e richiede un cacciavite speciale perché si danneggiano facilmente quando si cerca di utilizzare una punta standard. Questa caratteristica le rende molto utilizzate come sistema antimanomissione per gli elettrodomestici e gli articoli di informatica.
- viti esagonali: per stringerle o allentarle è necessaria una brugola (se la sezione interna è quadrata si parla di viti Robertson).

Naturalmente ogni innesto può avere varie dimensioni e per questa ragione è sempre meglio acquistare un set di cacciaviti così da essere sicuri di avere quello giusto. Allo stesso modo le viti sono realizzate in materiali diversi come rame, ottone, titanio e, soprattutto, acciaio, ognuna delle quali più adatta a per certi tipi di materiali.

Cacciaviti e avvitatori: preziosi compagni di lavoro


Altrettanto fondamentali per la riuscita di un lavoro sono cacciaviti ed avvitatori elettrici o a batteria che siano. Entrambi i tipi di strumento permettono di alla vite di penetrare all’interno del materiale grazie alla filettatura, ma come nel caso dei modelli manuali devono sempre avere la punta adatta all’innesto della vite. Per questa ragione quasi tutti gli avvitatori sono cacciaviti multiuso pensati per scambiare le punte così da renderli adatti ad operare, ad esempio, su viti a croce o a taglio.
Il vantaggio dell’avvitatore è quello di ridurre la fatica, ma può essere scomodo se vi trovate a lavorare in uno spazio ristretto o con viti che devono essere avvitate con una certa delicatezza.

Da Milano a Catania, le ferramente dispongono di numerosi modelli in base al tipo di lavoro che intendete intraprendere: meglio comunque privilegiare quelli che offrono il giusto grip sull’impugnatura, così da evitare che il cacciavite vi sfugga dalle dita.

Ti potrebbe interessare anche

svitare viti bloccate
Una vite bloccata non gira all’interno della sua sede, impedendovi di rimuoverla, ma ecco alcuni rimedi per risolvere l’inconveniente:. Iniziare dal cacciavite giusto.
scegliere tassello per muro
Mensole, ma anche quadri pesanti, appliques, pensili e televisioni a led, i tasselli permettono di appendere alle pareti numerosi oggetti, a condizione di scegliere quelli giusti per la superficie o il tipo di lavoro.
CATEGORIE CORRELATE
GUIDE E PERCORSI
Devi organizzare un viaggio, ma indeciso sulla meta? Mare, montagna o città d'arte?
EVENTI
Concerti, mostre, spettacoli, sagre e mercatini in programma