Come allentare le viti bloccate?

svitare viti bloccate
Una vite bloccata non gira all’interno della sua sede, impedendovi di rimuoverla, ma ecco alcuni rimedi per risolvere l’inconveniente:

Iniziare dal cacciavite giusto


Una vite arrugginita o spanata richiede un’attenzione particolare per evitare che si spezzi rendendo il vostro lavoro di estrazione ancora più complicato. Quello che vi serve, innanzitutto, è un buon cacciavite con impugnatura in gomma per facilitare la presa, ma che sia anche delle dimensioni adatte.
In questo modo riuscirete ad applicare la giusta forza senza che la punta scappi via graffiando, magari, le superfici circostanti. Ricordate che un cacciavite di cattiva qualità rischia solo di spanare la vite danneggiando la filettatura, quindi meglio optare per l’acquisto di un set più costoso, ma capace di durare nel tempo (lo trovate nelle ferramente a Torino come a Genova o a Napoli, ma anche nei negozi di bricolage).

Svitare una vite arrugginita


Con una spazzola metallica grattate con delicatezza la testa della vite e le zone circostanti per rimuovere la ruggine. Questo dovrebbe garantire una maggiore presa al cacciavite, ma se notate che dopo un paio di tentativi la vite continua a non allentarsi, lasciate perdere prima di rovinarla ulteriormente.
Nella vostra cassetta degli attrezzi non dovrebbe mai mancare un prodotto sbloccante che riesce a lubrificare i meccanismi arrugginiti o grippati permettendone il movimento: utilizzatelo sulla vite e lasciatelo agire per il tempo necessario prima di riprovare con il cacciavite.
Se anche in questo caso la vite non dovesse allentarsi alcuni suggeriscono soluzioni drastiche fai da te come quello di utilizzare un saldatore appoggiandone la punta calda sulla testa della vite per dilatare il metallo, ma si tratta di metodi da utilizzare con prudenza. Sempre in ferramenta trovate gli estrattori conici per viti (ne esistono anche per il trapano elettrico), utili anche in quei casi in cui la vite si rompe all’interno della superficie e il cui metodo di utilizzo potete scoprire in questa pagina.

Rimuovere una vite bloccata


Prima di agire in qualsiasi modo, valutate l’integrità della testa della vite. Se non appare rovinata potete utilizzare una pinza per afferrare la parte metallica del cacciavite e aiutarvi a girarlo, mentre con l’altra mano continuate a tenerne premuta la punta contro la vite. Altrimenti munitevi di un martello e colpite con decisione il cacciavite posizionato nella testa della vite per provare a togliere eventuali piccole incrostazioni che le impedivano di muoversi.
Se la vite è spanata potete rimuovere completamente la testa per mezzo di un trapano con punta elicoidale così da riuscire  ad afferrare la parte restante con una chiave autoserrante (o una semplice pinza) per estrarla.
Anche per le viti bloccate, naturalmente, potete servirvi di un estrattore conico: da Padova a Messina potete trovare in ferramenta il set intero, ma anche un estrattore singolo per venire incontro alle vostre esigenze specifiche.

Ti potrebbe interessare anche

scegliere tassello per muro
Mensole, ma anche quadri pesanti, appliques, pensili e televisioni a led, i tasselli permettono di appendere alle pareti numerosi oggetti, a condizione di scegliere quelli giusti per la superficie o il tipo di lavoro.
scegliere viti e cacciaviti
Tra le cose più importanti per dedicarsi al fai da te ci sono quegli strumenti che servono per avvitare (viti, cacciaviti manuali o a batteria) e che rappresentano la base di quasi tutti i progetti.
CATEGORIE CORRELATE
GUIDE E PERCORSI
Devi organizzare un viaggio, ma indeciso sulla meta? Mare, montagna o città d'arte?
EVENTI
Concerti, mostre, spettacoli, sagre e mercatini in programma