Esami e autodiagnosi: quali sono i servizi offerti dalle farmacie?

servizi in farmacia
Non più semplicemente un luogo in cui acquistare medicine, integratori e prodotti omeopatici, le farmacie rappresentano per molti cittadini un punto di riferimento per una serie di servizi e che permettono di risparmiare tempo.

Prenotare esami in farmacia


Le farmacie di città come Milano, Genova, Bologna o Bari offrono la prenotazione di visite ed esami ambulatoriali. Funzionano, di fatto, come un’estensione del CUP che gestisce le prenotazioni telefoniche con il vantaggio di evitare interminabili code allo sportello dell’ASL di riferimento o attese al telefono. Il farmacista fornirà l’elenco di date disponibili per una determinata prestazione sanitaria e una volta effettuata la prenotazione rilascerà un promemoria con le informazioni necessarie al cittadino per recarsi nella struttura che eroga il servizio oltre a eventuali indicazioni per la preparazione di determinati esami.

Le prestazioni offerte dalle farmacie


Da Torino a Palermo, sempre più farmacie permettono anche di svolgere quei test di autodiagnosi che permettono di conoscere in tempo reale valore come colesterolo, trigliceridi e glicemia attraverso il prelievo di una goccia di sangue dal polpastrello (ricordate che si tratta di un vero e proprio esame quindi va eseguito a digiuno dalla mezzanotte). Allo stesso modo, alcune farmacie offrono test come la spirometria per verificare i parametri del sistema respiratorio oppure possono semplicemente misurare la pressione attraverso strumenti professionali o attraverso l'applicazione di un holter così da monitorare pressione arteriosa e battiti cardiaci nell’arco di 24 ore.

Fori per orecchini e consulenze 


Per i bambini (ma anche per gli adulti), in farmacia è possibile trovare il servizio di foratura dell’orecchio con la sicurezza che la procedura avvenga a norma e, soprattutto, nel rispetto delle condizioni di igiene necessarie ad evitare infezioni. In molti casi, i farmacisti propongono anche un servizio di consulenza a giorni fissi in cui è possibile trovare in loco specialisti che possono offrire consigli in ambiti che vanno dalla nutrizione alla psicologia o allo sport.

Ti potrebbe interessare anche

farmaci da banco
Cosa sono i medicinali da banco? I farmaci da banco sono medicinali che possono essere venduti senza l’obbligo di ricetta da parte del proprio medico di base. Talvolta sono conosciuti anche con la sigla OTC (dall’inglese over the counter) e presentano sulla confezione un logo caratteristico che li rende immediatamente riconoscibili.
farmaci equivalenti
Cosa si intende per i farmaci generici? La definizione di medicinale generico nasce nel 2005 da parte del Ministero della Salute per indicare quei farmaci che contengono al loro interno la stessa quantità di principio attivo di un medicinale di marca con brevetto scaduto.