Come aprire una partita iva?

aprire partita iva
Nel mondo del lavoro sempre più liberi professionisti scelgono di lavorare in proprio, ma come si fa ad aprire una partita IVA così da essere in regola con il fisco ed emettere regolarmente le fatture?

Cos’è la partita IVA?


La partita IVA viene assegnata dall’Agenzia delle Entrate al contribuente che ne fa richiesta ed è formata da un numero di 11 cifre così suddivise: le prime 7 identificano il contribuente, le successive 3 sono il codice dell’Ufficio delle Entrate di riferimento, mentre l’ultimo numero ha funzione di controllo.
Viene aperta per iniziare un’attività lavorativa e ha un compito importante perché permette la liquidazione dell’IVA dovuta allo Stato, somma che si ottiene dall’IVA incassata dai clienti per le prestazioni svolte e a cui viene sottratta l’IVA sostenuta invece per le spese necessarie ad effettuare quella prestazione.
Se il saldo è a credito non avvengono versamenti, altrimenti si provvederà alla liquidazione che può essere mensile oppure trimestrale (ma in questo caso è necessario aggiungere un interesse dell’1%) tramite il modello F24.

L’apertura della partita IVA


Per aprire la propria partita IVA è necessario compilare il modello AA9/11 in caso di persona fisica o il modello AA7/10 è valido per tutti gli altri tipi di soggetti, così da trasmetterli anche in maniera telematica all'Agenzia delle Entrate.
Entrambi i modelli rappresentano di fatto la dichiarazione di inizio attività da compilare entro trenta giorni dall’effettivo inizio dell’attività lavorativa e permetteranno di ottenere il numero di partita IVA da indicare su fatture, scontrini e ricevute rilasciati (anche su quelli rilasciati dai vostri fornitori).
In caso di dubbi sull’apertura è possibile rivolgersi a un consulente del lavoro o a un commercialista che a Bologna come a Verona o a Catania potrà occuparsi al vostro posto sia della compilazione del modulo sia della sua presentazione all’ufficio dell’Agenzia delle Entrate competente.

Ti potrebbe interessare anche

compilazione modello unico
Cos’è il Modello Unico? Il Modello Unico serve al contribuente per presentare la propria dichiarazione dei redditi. Viene utilizzato con lo scopo di raggruppare in un solo modello più dichiarazioni fiscali da parte di quei  soggetti che oltre al reddito da pensione, da lavoro dipendente o autonomo  percepiscono anche redditi di terreni e fabbricati o hanno una partita IVA.
modello 730 precompilato
La dichiarazione dei redditi permette ai cittadini di comunicare al fisco le proprie entrate annuali, ma se è vero che esistono più modelli, quello più comune resta sicuramente il 730.