Guida di Lamezia terme: aziende, servizi e comuni

Lamezia Terme, famosa per ospitare uno dei maggiori aeroporti del sud Italia, è nata in tempi recentissimi, grazie all'accorpamento amministrativo (nel 1968), di ben tre piccoli centri urbani: Nicastro, Sambiase e Sant'Eufemia Lamezia. Nicastro, fondato tra il nono e il decimo secolo, nasce come avamposto militare (“neo castrum” significa “nuovo avamposto”) per volontà dei Bizantini. In epoca normanna venne costruito il castello che oggi ancora domina la città – anche se ridotto in rovina – e che venne successivamente ampliato da Federico II di Svevia. 

Sambiase, ricca di chiese, era una nota località termale già rinomata all'epoca della colonizzazione greca del sud Italia. Sant'Eufemia di Lamezia è invece un borgo molto più moderno, sviluppatosi intorno alla costruzione dell'importante stazione ferroviaria e che acquisì un'importanza principalmente commerciale nell'ambito dell'economia lametina.

Le ricerche più frequenti di Lamezia terme

Cosa vedere a Lamezia Terme

Il castello normanno è segnalato come una delle principali attrazioni della cittadina, ma bisogna essere molto chiari su quello che attende i visitatori alla fine dell'escursione: tutto quello che rimane del castello attualmente è una serie di mura in rovina e gli interventi di restauro e di bonifica sono ridotti al minimo indispensabile. La location rimane comunque molto suggestiva, soprattutto al tramonto, perché consente di avere una vista molto ampia sul paesaggio circostante.

Il Parco del Mitoio è invece un polmone verde nel centro della città: ampio 250 ettari, è costituito per lo più di natura incontaminata allo stato selvaggio, attraversata esclusivamente dai sentieri destinati al trekking. Il teatro del parco, realizzato in pietra verde, ospita molti spettacoli nel corso dell'anno, in particolare opere musicali.

Dove mangiare a Lamezia Terme

A Lamezia le tradizioni secolari che per secoli sono state tramandate dalle massaie di Calabria sono ancora perfettamente vive. Qui il pane si prepara spesso ancora in casa, così come la pasta. Gli ingredienti utilizzati vengono normalmente dalla vasta zona agricola che circonda la città e che ancora oggi rifornisce gran parte di locali e ristoranti.

Il Borghetto è un hotel-ristorante molto rinomato nella zona. Si tratta di una sistemazione di fascia media, accogliente e raffinata, a cui è abbinato un ottimo ristorante che propone principalmente piatti di pesce. Il locale è talmente apprezzato dai cittadini di Lamezia da essere frequentato anche dai forestieri, che accolgono volentieri il consiglio di mangiare qui. Il ristorante è ospitato all'interno di un casolare dell'Ottocento arredato con estremo gusto. Oltre a piatti gourmet di ottima preparazione, il ristorante offre una serissima cantina dei vini che predilige, ovviamente, i prodotti locali come il Maradea di Tenuta Luzzolini.

Un altro ristorante di Lamezia Terme è il Novecento, situato a pochissima distanza dal centro del quartiere di Nicastro. Anche in questo caso si tratta di un ristorante di fascia medio alta con costi adeguati all'alto livello degli ingredienti, delle preparazioni e del servizio. Assolutamente da provare le tagliatelle impastate con il vino, di produzione propria degli chef, così come la sezione dei dessert, sicuramente all'altezza delle ottime caratteristiche del ristorante. Si tratta di un locale piuttosto formale, quindi è meglio scegliere di frequentarlo in occasioni adeguate.


Le località più cercate