MARMI EUROPA: LA BOMBONIERA? È DI MARMO

Dall’oggettistica alle scale, Marmi Europa ha una soluzione per tutto realizzati con le migliori materie prime sul mercato

BARAGIANO (PZ)
Contrada S. SOFIA SNC
Tel./Fax +39 0971 993601 | Cell. +39 349 6734619

www.marmieuropa.com | marmieuropa@libero.it

 

MARMI EUROPA: LA BOMBONIERA? È DI MARMO

Dall’oggettistica alle scale, Marmi Europa ha una soluzione per tutto realizzati con le migliori materie prime sul mercato

BARAGIANO (PZ)
Contrada S. SOFIA SNC
Tel./Fax +39 0971 993601 | Cell. +39 349 6734619

 

www.marmieuropa.com
marmieuropa@libero.it

 

Con il marmo si può fare di tutto, basta saperlo lavorare. Scale e pavimenti, statue e finestre, ma anche top per cucine e piccoli oggetti che sembrano opere d’arte. «Il cliente arriva con un’idea vaga di quel che vorrebbe e noi la traduciamo in realtà» spiega Rosa Azzeo, che si occupa della contabilità e non solo di Marmi Europa di Baragiano, in provincia di Potenza.

Per gli Azzeo marmo e pietre dure sono davvero una questione di famiglia. Da qualche anno infatti in azienda oltre al padre Francesco, fondatore e titolare, sono entrati i quattro figli. «È stata un’evoluzione naturale, spiega Rosa. Da piccoli papà ci portava sempre qui nel capannone, ha sempre amato farci vedere, giorno per giorno, quel che faceva. E alla fine tutti e quattro siamo stati affascinati da questo mestiere e siamo entrati in azienda».

Con il tempo ognuno si è specializzato in un pezzettino della lavorazione, ma all’occorrenza tutti sanno fare tutto. Così Massimo si occupa di disegno e progettazione, Michele è l’esperto del taglio eassieme a Dario si occupa della rifinitura e della posa in opera. Mentre il padre Francesco, dall’alto di quasi 50 anni di esperienza nel settore, sovrintende a ognicosa e trova soluzioni tecniche quando servono. «Perché anche se la parte di lavoro manuale è cambiata con l’introduzione dei nuovi macchinari, il nostro rimane ancora un mestiere artigianale come quando lui ha iniziato».

Ancora ragazzino lavorava in una marmeria del paese d’origine, Caggiano, in provincia di Salerno, dove oggi hanno un piccolo show room. «Lì ha appreso il mestiere e si è specializzato fino a diventare di fatto il responsabile di una marmeria» prosegue Rosa. Nel 1991 la voglia di nuove sfide l’ha portato a rilevare con dei soci una vecchia azienda a Baragiano ed è nata la Marmi Europa. Dal 1997 Francesco è l’unico titolare, adesso accanto a lui ci sono i figli che hanno portato una ventata di novità allargando l’offerta. «Prima ci si occupava quasi solo di edilizia e camini. Ma da tre, quattro anni abbiamo introdotto l’oggettistica e il lavoro è cambiato anche se la parte del leone la fa ancora l’edilizia». Specie nel periodo primaverile tra comunioni e matrimoni la richiesta di bomboniere e altri prodotti è crescente. Così ora Marmi Europa si sta specializzando in orologida parete, vasi, mortai, medaglie e qualunque altro oggetto venga richiesto.

Li disegna Massimo, diplomato alla scuola d’arte cui è stata delegata la parte creativa dell’azienda. Lui progetta ma segue anche la parte manuale, di scultura vera e propria. «All’inizio mio padre era titubante, ma si è dovuto ricredere: è un settore che funziona e cresce. Abbiamo anche iniziato a collaborare con designer». Le materie prime sono le migliori sul mercato: marmi, pietre, graniti, onice, arenaria. «Tutto purché siano naturali, perché mio padre è un purista delle pietre» spiega Rosa.

 

Sono inoltre rivenditori autorizzati e specializzati di piani da cucina in quarzo. Per i lavori grandi e impegnativi si riforniscono direttamente dalle cave con cui collaborano da oltre 30 anni, perché la scelta del materiale è la chiave della buona riuscita di un  progetto.

Con il marmo si può fare di tutto, basta saperlo lavorare. Scale e pavimenti, statue e finestre, ma anche top per cucine e piccoli oggetti che sembrano opere d’arte. «Il cliente arriva con un’idea vaga di quel che vorrebbe e noi la traduciamo in realtà» spiega Rosa Azzeo, che si occupa della contabilità e non solo di Marmi Europa di Baragiano, in provincia di Potenza.

Per gli Azzeo marmo e pietre dure sono davvero una questione di famiglia. Da qualche anno infatti in azienda oltre al padre Francesco, fondatore e titolare, sono entrati i quattro figli. «È stata un’evoluzione naturale, spiega Rosa. Da piccoli papà ci portava sempre qui nel capannone, ha sempre amato farci vedere, giorno per giorno, quel che faceva. E alla fine tutti e quattro siamo stati affascinati da questo mestiere e siamo entrati in azienda».

Con il tempo ognuno si è specializzato in un pezzettino della lavorazione, ma all’occorrenza tutti sanno fare tutto. Così Massimo si occupa di disegno e progettazione, Michele è l’esperto del taglio eassieme a Dario si occupa della rifinitura e della posa in opera. Mentre il padre Francesco, dall’alto di quasi 50 anni di esperienza nel settore, sovrintende a ognicosa e trova soluzioni tecniche quando servono. «Perché anche se la parte di lavoro manuale è cambiata con l’introduzione dei nuovi macchinari, il nostro rimane ancora un mestiere artigianale come quando lui ha iniziato».

Ancora ragazzino lavorava in una marmeria del paese d’origine, Caggiano, in provincia di Salerno, dove oggi hanno un piccolo show room. «Lì ha appreso il mestiere e si è specializzato fino a diventare di fatto il responsabile di una marmeria» prosegue Rosa. Nel 1991 la voglia di nuove sfide l’ha portato a rilevare con dei soci una vecchia azienda a Baragiano ed è nata la Marmi Europa. Dal 1997 Francesco è l’unico titolare, adesso accanto a lui ci sono i figli che hanno portato una ventata di novità allargando l’offerta. «Prima ci si occupava quasi solo di edilizia e camini. Ma da tre, quattro anni abbiamo introdotto l’oggettistica e il lavoro è cambiato anche se la parte del leone la fa ancora l’edilizia». Specie nel periodo primaverile tra comunioni e matrimoni la richiesta di bomboniere e altri prodotti è crescente. Così ora Marmi Europa si sta specializzando in orologida parete, vasi, mortai, medaglie e qualunque altro oggetto venga richiesto.

Li disegna Massimo, diplomato alla scuola d’arte cui è stata delegata la parte creativa dell’azienda. Lui progetta ma segue anche la parte manuale, di scultura vera e propria. «All’inizio mio padre era titubante, ma si è dovuto ricredere: è un settore che funziona e cresce. Abbiamo anche iniziato a collaborare con designer». Le materie prime sono le migliori sul mercato: marmi, pietre, graniti, onice, arenaria. «Tutto purché siano naturali, perché mio padre è un purista delle pietre» spiega Rosa.

 

Sono inoltre rivenditori autorizzati e specializzati di piani da cucina in quarzo. Per i lavori grandi e impegnativi si riforniscono direttamente dalle cave con cui collaborano da oltre 30 anni, perché la scelta del materiale è la chiave della buona riuscita di un  progetto.

  

#50ANNIPAGINEGIALLE  #PAGINEGIALLE  #TOURPAGINEGIALLE  #STORIE

Il nostro network:      LIBERO        PAGINE BIANCHE       PAGINE GIALLE        SUPEREVA        TUTTOCITTÀ       VIRGILIO
Italiaonline.it     Fusione     Note legali     Privacy     Cookie Policy      © ITALIAONLINE 2016 - P. IVA 03970540963