IES 1956: CENERAZZO, IL SIGNORE DEL GASOLIO.

IES 1956, da oltre 60 anni leader nella vendita all’ingrosso di prodotti petroliferi. Non più solo benzina, ma fornitura di idrocarburi al settore agricolo.

Melizzano (BN) | Via Torello Difese, 32
Tel. +39 0824 972430 | Tel. +39 0824 945202
Fax +39 0824 945200

www.ies1956.it | ies@ies1956.it

IES 1956:CENERAZZO
IL SIGNORE DEL GASOLIO

Melizzano (BN)
Via Torello Difese, 32
Tel. +39 0824 972430 | Tel. +39 0824 945202
Fax +39 0824 945200

www.ies1956.it | ies@ies1956.it

IES 1956, da oltre 60 anni leader nella vendita all’ingrosso di prodotti petroliferi. Non più solo benzina, ma fornitura di idrocarburi al settore agricolo.

Tutto è iniziato con un piccolo distributore di paese, a Melizzano, nel Sannio. Era il 1956. Il distributore che ancora esiste, ma è solo uno dei dodici rifornimenti di proprietà della IES 1956, l’azienda guidata da Luigi Cenerazzo. «Era l’attività dei miei genitori, io ancora non ero nato» spiega.

Il salto nei primi anni Ottanta: dopo una laurea in sociologia e un’esperienza come pilota civile Luigi Cenerazzo torna al paese e prende in mano l’attività di famiglia, che era rimasta piuttosto limitata, con nuova energia e grande spirito imprenditoriale. Il primo passo è l’apertura di un piccolo deposito per la vendita al dettaglio di prodotti petroliferi che segna il cambiamento di prospettiva dell’azienda e l’inizio dell’innovazione.

Non più solo benzina alle auto di passaggio, ma fornitura di idrocarburi al settore agricolo: gasolio per macchinari, nafta per trattori, cherosene. Qualunque necessità degli agricoltori viene soddisfatta velocemente e a prezzi competitivi. Da quel momento la crescita non si è più fermata. Prima rilevando tre depositi e i relativi clienti nel Sannio, poi nel vicino territorio casertano e di qui nel resto della Campania. «Siamo passati ad avere un deposito, poi uno più grande, poi altri distributori completando la catena da ingrosso a dettaglio»

Oggi l’azienda è leader nel settore della vendita all’ingrosso di prodotti petroliferi per le province di Benevento, Caserta, Avellino, Isernia e Campobasso. E rifornisce società armatoriali in porti che vanno da Ancona a Vibo Valentia, ma anche le società di servizi a terra di alcuni scali aeroportuali del Sud Italia.

Negli anni le strutture di stoccaggio sono cresciute adeguandosi via via a tutte le normative in campo di difesa ambientale e sicurezza. Oggi i depositi si trovano in tutta la Campania e riforniscono di gasolio grande aziende del settore agroalimentare, conserviero, industriale, navale ed aeronautico. «Non siamo più un’azienda famigliare: adesso abbiamo dodici dipendenti, che diventano un’ottantina se consideriamo tutti quelli delle aree di servizio».

Aree di servizio che negli anni sono cambiate: «Quando abbiamo iniziato c’era un solo tipo di carburante, poi è arrivato il diesel, la verde e le altre benzine. Ma soprattutto accanto all’attività di rivendita le stazioni di servizio sono diventate anche bar, rivendite di giornali e prodotti: il modello di riferimento oggi sono le grandi stazioni americane, il mercato è cambiato».

Quel che è rimasto intatto è il legame tra la IES 1956 (dove IES sta per idrocarburi e servizi) e il Sannio. «Da anni l’azienda è impegnata sul territorio, sia nel sociale che con le diverse iniziative sportive» racconta il dott. Cenerazzo.

«Mentre per il futuro sono in arrivo nuove aree di servizio attente all’ambiente, perché il nostro compito è adeguarci ai cambiamenti. Così presto nelle aree di servizio accanto ai classici prodotti petroliferi arriveranno idrogeno ed elettricità».

Un nuovo passo per continuare a crescere. «In questi anni la soddisfazione maggiore è stata aver portato l’azienda a questo livello e continuare a resistere in quest’epoca di cambiamenti. E tutto partendo da un piccolo distributore di paese».

IES 1956, da oltre 60 anni leader nella vendita all’ingrosso di prodotti petroliferi. Non più solo benzina, ma fornitura di idrocarburi al settore agricolo.

Tutto è iniziato con un piccolo distributore di paese, a Melizzano, nel Sannio. Era il 1956. Il distributore che ancora esiste, ma è solo uno dei dodici rifornimenti di proprietà della IES 1956, l’azienda guidata da Luigi Cenerazzo. «Era l’attività dei miei genitori, io ancora non ero nato» spiega.

Il salto nei primi anni Ottanta: dopo una laurea in sociologia e un’esperienza come pilota civile Luigi Cenerazzo torna al paese e prende in mano l’attività di famiglia, che era rimasta piuttosto limitata, con nuova energia e grande spirito imprenditoriale. Il primo passo è l’apertura di un piccolo deposito per la vendita al dettaglio di prodotti petroliferi che segna il cambiamento di prospettiva dell’azienda e l’inizio dell’innovazione.

Non più solo benzina alle auto di passaggio, ma fornitura di idrocarburi al settore agricolo: gasolio per macchinari, nafta per trattori, cherosene. Qualunque necessità degli agricoltori viene soddisfatta velocemente e a prezzi competitivi. Da quel momento la crescita non si è più fermata. Prima rilevando tre depositi e i relativi clienti nel Sannio, poi nel vicino territorio casertano e di qui nel resto della Campania. «Siamo passati ad avere un deposito, poi uno più grande, poi altri distributori completando la catena da ingrosso a dettaglio»

Oggi l’azienda è leader nel settore della vendita all’ingrosso di prodotti petroliferi per le province di Benevento, Caserta, Avellino, Isernia e Campobasso. E rifornisce società armatoriali in porti che vanno da Ancona a Vibo Valentia, ma anche le società di servizi a terra di alcuni scali aeroportuali del Sud Italia.

Negli anni le strutture di stoccaggio sono cresciute adeguandosi via via a tutte le normative in campo di difesa ambientale e sicurezza. Oggi i depositi si trovano in tutta la Campania e riforniscono di gasolio grande aziende del settore agroalimentare, conserviero, industriale, navale ed aeronautico. «Non siamo più un’azienda famigliare: adesso abbiamo dodici dipendenti, che diventano un’ottantina se consideriamo tutti quelli delle aree di servizio».

Aree di servizio che negli anni sono cambiate: «Quando abbiamo iniziato c’era un solo tipo di carburante, poi è arrivato il diesel, la verde e le altre benzine. Ma soprattutto accanto all’attività di rivendita le stazioni di servizio sono diventate anche bar, rivendite di giornali e prodotti: il modello di riferimento oggi sono le grandi stazioni americane, il mercato è cambiato».

Quel che è rimasto intatto è il legame tra la IES 1956 (dove IES sta per idrocarburi e servizi) e il Sannio. «Da anni l’azienda è impegnata sul territorio, sia nel sociale che con le diverse iniziative sportive» racconta il dott. Cenerazzo.

«Mentre per il futuro sono in arrivo nuove aree di servizio attente all’ambiente, perché il nostro compito è adeguarci ai cambiamenti. Così presto nelle aree di servizio accanto ai classici prodotti petroliferi arriveranno idrogeno ed elettricità».

Un nuovo passo per continuare a crescere. «In questi anni la soddisfazione maggiore è stata aver portato l’azienda a questo livello e continuare a resistere in quest’epoca di cambiamenti. E tutto partendo da un piccolo distributore di paese».

  

#50ANNIPAGINEGIALLE  #PAGINEGIALLE  #TOURPAGINEGIALLE  #STORIE

Il nostro network:      LIBERO        PAGINE BIANCHE       PAGINE GIALLE        SUPEREVA        TUTTOCITTÀ       VIRGILIO
Italiaonline.it     Fusione     Note legali     Privacy     Cookie Policy      © ITALIAONLINE 2016 - P. IVA 03970540963